Un’amicizia virtuale

Un’amicizia virtuale

Facebook non è come molti credono luogo di perdizione in cui vedere solo del male , ma se vissuto con le dovute accortezze,vi nascono grandi amicizie che da virtuali possono diventare reali,
Quando mio cognato tre anni fa mi ha iscritto pensavo: e adesso che ci faccio qua?

Ho provato a cercare i miei compagni di scuola ma evidentemente non è una generazione così tecnologica, infatti ne ho trovati pochissimi e non ci sono stati contatti, i primi mesi a privo stavo di 10 minuti puoi non sapevo che fare ho iniziato quindi a visitare i gruppi creati da camperturisti, a commentare e a parlare delle mie esperienze. E così per gioco  è nato anche il mio gruppo CAMPER CAMPER e ancora CAMPER che incredibilmente fu subito ben accolto, mi piace cucinare e la cosa mi dice alquanto bene e allora perché non creare RICETTE RICETTE e ancora RICETTE? Mi piacciono le chiacchiere tra donne e alora e perché non creare CHIACCHIERE CHIACCHIERE e ancora CHIACCHIERE? Così il tempo per facebook è diventato sempre troppo poco: controllare gruppi e cercare di man tenerli vivaci con partecipazione, mettere foto e perché no anche discutere … Quindi tanti amici virtuali, che soprattutto con il gruppo del Camper sono diventati reali, tra queste c’era Graziella, che dopo una lunga amixcizia virtuale ho deciso di conoscere invitandola  a trascorrere alcuni giorni a casa mia a Rimini, non crediate che lo faccia con tutti … ma chissà perché l’amicizia come per tutti sentimenti nasce da un qualcosa che non ti sai spiegare. Infatti lei era proprio la persona che immaginavo e in quei tre giorni si è stabilito fra di noi veramente un bel rapporto, tanto che Graziella è diventata anche l’amministratrice del gruppo CHIACCHIERE  che ha bisogno di molti stimoli da persone attente e sensibili e che sappiano confrontarsi educatamente con le persone senza voler prevaricare,  cosa  che lei sa fare benissimo. Insomma la nostra amicizia dura ormai da due anni ed io mi trovo scrivere questo racconto sul treno che mi porta a Milano dove trascorrerò alcuni giorni a casa sua.

IL PROGRAMMA:

  • visitare Milano città che conosco poco
  • incontrare alcuni amici di facebook che vi abitano
  • trascorrere le serate in pigiama a chiacchierare
  • domenica 3 marzo visitare insieme alla fiera di Novegro dove incontreremo amici del gruppo camper,

Graziella mi aspetta in stazione con la sua cagnolina Betty nella borsa, ed è già pronta a scattarmi una fotografia che pubblicherà subito sui nostri gruppi.

I giorni trascorrono veloci e rispettiamo in pieno il programma che ci eravamo prefissate: il primo giorno visita al centro, al Duomo che avevo già visto ma che ogni volta mi appare più bello, il secondo giorno l’abbiamo trascorso da vere turiste sul pullman a due piani, da qui ho potuto ammirare le cose più interessanti della città, il terzo giorno come previsto a visitare a Novegro la fiera dei camper.399407_10200115159375354_738865864_n

Qua ho avuto un attimo di nostalgia visto che l’anno scorso l’ho vissuta da protagonista con lo stand di questa rivista, avevamo avuto tantissime visite degli amici del gruppo e in più avevamo organizzato un corso di cucina che avevo tenuto con tanto di pubblico e cucina da camper, cercando di dimostrare che anche nelle nostre case su ruote basta un pizzico di fantasia e spirito di adattamento per preparare ottimi pranzetti. La fiera in sé invece quest’anno mi ha un po’ deluso la ricordavo più ricca di espositori e visitatori…

Ho salutato Graziella con un po’ di rimpianto ma a casa mi aspettano impazienti Massimo e le pelose, Ringraziandola per la grande ospitalità con cui sono stata accolta nella sua casa e per l’uso indiscriminato che mi ha lasciato fare del suo PC…Ma per questa amicizia come per altre devo ringraziare soprattutto facebook e la passione per il camper che ci unisce e che attraverso il mio gruppo ci ha fatte conoscere.IMG_0772

 
Comments