Avete mai fatto tarzaning?

Avete mai fatto tarzaning?

Se avete bambini in età scolare sicuramente ne avete già sentito parlare, e magari anche voi avete la vostra esperienza da raccontare tra corde e moschettoni, perché la moda dei parchi avventura dilaga già da un po’ di tempo. Se invece non avete mai indossato un’imbracatura per passare con disinvoltura da un albero all’altro, allora dopo aver letto questo articolo potrebbe assalirvi la voglia di mettere alla prova il vostro equilibrio.

Skypark Parco Avventura

Skypark a Perticara di Novafeltria

20130611-115945.jpg

Il Giardino Sospeso: prima di accedere ai percorsi si indossa l’attrezzatura e si procede con il briefing

Tutto parte dal nostro ancestrale desiderio di vivere come i primati? Forse troppi film su Tarzan ci hanno fritto il cervello…o magari tutto ciò rientra nel normale desiderio umano di cercare qualche scossa adrenalinica alla noiosa vita quotidiana. Fatto sta che i parchi avventura, dove si sperimentano passaggi ad “alta quota” più o meno impegnativi da un albero all’altro, piacciono a grandi e piccini e devo dire che la curiosità è stato il movente che ha spinto anche noi a provare questa esperienza.

Abbiamo visitato il il Giardino Sospeso: l’area è quella del Giardino Scornabecchi, che si trova si trova in località Il giardino, nel comune di Riparbella, nei pressi di Cecina (LI), quindi in una zona che vi consigliamo vivamente di visitare in questo periodo, anche per la vicinanza al mare, che in giugno è davvero una meraviglia.

20130611-120016.jpg

Il Giardino sospeso di Riparbella

Il giardino sospeso si trova in una splendida area verde, ideale per una giornata di relax immersi nella natura. C’è un punto di ristoro e un bel prato con tavoli e panche di legno ideali per il pic-nic. Chi non ha voglia di cimentarsi tra cavi e funi può tranquillamente farsi una passeggiata nel bosco e lungo i sentieri segnati.

Chi invece è intenzionato a copiare Tarzan per un giorno, con il biglietto di ingresso si ha diritto a due ore di percorsi acrobatici sugli alberi, costituiti da una serie di piattaforme fisse e sospese collegate da passaggi di differenti difficoltà e lunghezza. Si inizia con il percorso pratica, obbligatorio per prendere confidenza con la materia, dove dei pazienti istruttori, dopo che avrete indossato l’imbracatura, vi spiegheranno le modalità per muovervi come scimmie ma in perfetta sicurezza, facendovi vedere i vari appigli a cui attaccarsi con le corde e i moschettoni che avete in dotazione. Appena vi sentite pronti dopo aver fatto un po’ di pratica, non resta che iniziare, e qui la scelta è vasta: 3 percorsi per bambini e 3 per adulti con diversi livelli di difficoltà. Ogni percorso finisce con un bel lancio con la carrucola che avete in dotazione ed approda su una rete da cui poi scenderete a terra.

20130611-120037.jpg

Il consiglio: prendete bene confidenza con l’attrezzatura, perché è molto importante sapere com agganciarsi ai supporti sugli alberi e ai cavi che vi permetteranno di passare in sicurezza da un albero all’altro.

Importante: anche se soffrite di vertigini e avete paura dell’altezza, non è detto che stare sospesi a tre metri d’altezza possa darvi fastidio, perché si è talmente impegnati nei percorsi che raramente si ha il tempo di guardare in basso, inoltre l’imbracatura dà molta sicurezza. Per darvi un’idea di quello che troverete tra un albero e l’altro: ponte di rete a V, ponte a tre cavi rovesciato, trave lamellare, ponte tibetano, passerella con tronchi oscillanti…no, non vi spaventate e non vergognatevi di esercitarvi sui percorsi da bambini che sono i più bassi per poi passare magari al percorso verde e al blu. Altezza massima 8,5 metri nel percorso rosso.

20130611-120202.jpg

Per finire la giornata in bellezza dopo due ore sospesi, potete rilassarvi con un po’ di tiro con l’arco. Un istruttore vi condurrà all’area apposita e vi darà i primi rudimenti, e poi via libera al gioco e alle prove di abilità come dei veri Robin Hood.

Orari di apertura: il parco è aperto da marzo a ottobre. Nei mesi di marzo, aprile maggio, seconda metà di settembre e ottobre il parco è perto solo il sabato e la domenica, dal 1 Giugno al 16 Settembre è aperto tutti i giorni dalle ore 10.

Prezzi: 13 € bambini fino a 140 cm, 17 € adulti

Tiro istintivo con l’arco: 7 € a persona

Dove si trova: a 500 mt dall’uscita Cecina Nord della Variante Aurelia, direzione Volterra. A pochi km dal mare, all’interno di 600 ettari di bosco ad alto fusto di querce e cedri in un’area protetta. Coordinate: 43°20’42.58” N – 10°32’09.82” E

Volete approfondire l’argomento? Ecco qualche suggerimento…
Se cercate un parco avventura in tutta Italia c’è il portale Pachi avventura italianibasta mettere l’area geografica di interesse e sulla mappa vi viene segnalato il parco più vicino con i relativi link al sito web

I parchi avventura Alberovivosono tutti e due in Toscana, nei pressi di Firenze e Marina di Grosseto e organizzano anche corsi di orienteering, giornate dedicate al team building e numerose attività didattiche.

Il Parco avventura Etna è il più grande della Sicilia ed è  è stato il primo ed uno dei pochi in Italia ad utilizzare per i percorsi bambini, ovvero i percorsi Azzurro, Giallo ed Aranzione la LINEA DI VITA CONTINUA ZAZA’ un sistema francese brevettato ed omologato che attraverso l’utilizzo di uno speciale moschettone, che si aggancia all’inizio del percorso e che non va e non può più essere sganciato fino al ritorno a terra.
Il Parco avventura Veglioha un’area bimbi dedicata ai piccolissimi dall’età di tre anni

A Montefeltro lo Skyparkil più grande della riviera adriatica: 14 percorsi oltre 1 km di avventura

E infine San Marino Adventures dove con un biglietto d’ingresso si entra gratis il secondo giorno, in puro stile parchi romagnoli, per un weekend divertente con un occhio di riguardo al portafoglio.

 

 

 

 

 
Comments