Siena walking

Siena walking

[et_pb_section bb_built=”1″][et_pb_row][et_pb_column type=”4_4″][et_pb_text _builder_version=”3.17.2″]

Siena è una città spettacolare in ogni stagione, ma se volete visitarla con calma e tranquillità le stagioni ideali sono la primavera e l’autunno, quando non fa troppo caldo. Perché Siena è fatta per essere vista camminando, le strade, i vicoli, ogni angolo si può scoprire solo a piedi. 

Sosta Camper

Per parcheggiare il camper, se avete intenzione di fermarvi per più di un giorno, è molto comodo il camping Colleverde in via Scacciapensieri 47, soprattutto perché è sempre aperto. Si trova vicino all’ospedale, in collina, immerso in una bella pineta.

Ottimi servizi, bar e ristorante sempre aperti, l’accoglienza non manca, anche quando tutti gli altri campeggi chiudono i battenti…Il prezzo è 31,50 euro a notte per un camper con due adulti e un bambino.

 

Siena è lì talmente vicina che sembra di poterla toccare…si vede la Torre del Mangia ma una bella vallata ci separa dalla città e ci chiediamo cosa è meglio fare per raggiungerla: mezzi pubblici, taxi, o una bella scarpinata? In reception ci danno le informazioni richieste in un batter d’occhio: c’è un autobus per il centro ogni 20 minuti, il taxi costa circa 12 euro, a piedi ci vuole circa un’ora e tanta voglia di camminare.

La terza opzione ci sembra la più idonea alla nostra voglia di sgranchirci un po’ le gambe e così ci avviamo a piedi.
Scendiamo dalla collina su cui si trova il campeggio ed arriviamo al centro commerciale Coop che si trova proprio vicina alla ferrovia, la attraversiamo e cominciamo a percorrere  Via Mazzini e poi via Garibaldi, e da lì Via dei Montanini. Il bus ci avrebbe lasciato in piazza Gramsci.
Percorriamo Via Banchi di Sopra e ci troviamo in Piazza del Campo, arriviamo al Duomo, passeggiamo un po’ per le vie del centro.
Siena è piena di turisti e in Piazza del Campo all’ora di pranzo, sembra di essere in spiaggia, la gente se ne sta tranquillamente seduta in terra  a godersi il sole, i ristoranti sono strapieni e le pizzerie hanno la coda fuori, soprattutto quella che dà la possibilità agli avventori di salire sul balcone che si affaccia sulla piazza.
Poi dopo un po’ che girovaghiamo in cerca di un posticino dove spilluzzicare qualcosa, ci casca l’occhio su una coppia che addenta due fette di pane di circa 5 cm di spessore…sono appena usciti dalla pizzicheria De Miccoli. Entriamo subito incuriositi…non solo dai panini ma anche dalla miriade di cartelli che intima che è severamente vietato scattare foto o fare video. Il negozio è molto piccolo e i clienti in fila sono disposti in una serpentina ordinata. Al banco tre persone: una taglia il pane, una farcisce i panini, l’altra riscuote. Ci sarà da aspettare almeno mezz’ora e non potendo fare nemmeno una foto per ingannare l’attesa…ci chiediamo cosa restiamo a fare. Il bello del camper è che si può fare una colazione-pranzo, che lascia tutto il tempo di visitare una città come Siena senza farsi prendere dai morsi della fame ed arrivare tranquillamente all’ora di merenda.
Ci incamminiamo verso porta Camollia e appena usciti dalle mura ci infiliamo in una pizzeria al taglio semideserta…e la pizza è anche buona…il proprietario ci consiglia di  scendere alla stazione ferroviaria attraverso il centro commerciale Pam. Da qui inizia una serie interminabile di  scale mobili che portano fino alla stazione e poi ci aspetta di nuovo la strada a ritroso verso il campeggio. Arriviamo stanchi ma molto soddisfatti della passeggiata in una città che non smette mai di stupire!
Consigli gustosi per mangiare a Siena (dal Paradiso all’Inferno o viceversa…)
La curiosità dolce a tutta salute
BioChocolateSiena-46
Da Biochocolate in via Pantaneto 75, potrete gustare dolci salutari. Lo so che sembra una contraddizione in termini, ma tutto questo significa pasticceria crudista, pralineria artigianale, waffel e crepe, yogurt probiotico, centrifugati, cioccolato in tutte le sue forme, caffetteria biologica con speciali ed originali creazioni, tisane ayurvediche, cocktail analcolici e liquori biologici.
La curiosità salata a tutto colesterolo
IMG_2315low
Proprio a due passi, sull’angolo di via Magalotti e via di PantanetoLa Prosciutteria, lo dice la parola stessa, è il regno dell’insaccato in tutte le sue forme, gusti e sapori, pronto per diventare l’imbottitura ideale di un bel panino stracalorico
 IMG_2324low

[/et_pb_text][/et_pb_column][/et_pb_row][/et_pb_section]

 
Comments