San Casciano dei Bagni (SI): terme e non solo

San Casciano dei Bagni (SI): terme e non solo

I dintorni si Siena offrono un’infinità di luoghi da visitare, basta saper scegliere dove e come fermarsi. Montepulciano è un borgo splendido ma la sosta camper in piazza Nenni, dove il giovedi c’è il mercato, è un grande parcheggio proprio a ridosso della città che non invita molto alla sosta. Ecco perché abbiamo deciso di proseguire verso San Casciano dei Bagni, un piccolo borgo, ricco di inaspettate sorprese.A Montepulciano ci siamo concessi una piccola sosta davanti alla chiesa di San Biagio.
IMG_2987
Proseguiamo in direzione Chianciano Terme. Qui troviamo un parcheggio camper molto comodo proprio davanti allo stabilimento delle piscine termali, ma noi vogliamo vedere la città vecchia e allora optiamo per una sosta al parcheggio della coop che si trova vicino al centro e ne approfittiamo anche per fare un po’ di spesa.Un giro in centro e scopriamo che Chianciano Terme è stata la protagonista di alcune novelle di Pirandello, che ne era un ospite abituale. Dal paese vecchio si gode di una splendida vista sulla Valdichiana, anche se nella bellezza del paesaggio stridono i grandi alberghi della città nuova, un tempo rinomata, adesso un po’ sottotono.

Ormai è tardi per un ingresso alle piscine Termali Theia e quindi proseguiamo in direzione San Casciano dei Bagni. Proviamo a fermarci lungo la strada al camping che si trova a Piazze vicino a Cetona, con l’idea di passare lì la notte, ma la strada è abbastanza disagiata e fangosa e visto che sta iniziando a piovere abbiamo paura di dover prolungare la sosta ben oltre domani mattina …il camping è carino, immerso nel verde, con un bel laghetto al centro, ma di sicuro dà il meglio di se nel periodo primaverile ed estivo.
sancasciano3
Riprendiamo la strada in direzione San Casciano dei Bagni e ci parcheggiamo nel grande parcheggio all’ingresso del paese, dove ci sono anche posti per camper. Una coppia si avvicina incuriosita dal nostro mezzo, stanno andando ai bagni pubblici.
_MG_0878
_MG_0880
_MG_0881
IMG_3005
IMG_3014
IMG_3016
IMG_3013
IMG_3009
IMG_3007
IMG_5459
Ovviamente non stanno parlando di gabinetti, ma di terme. Pare che a poche centinaia di metri dal paese ci siano due vasche pubbliche con acqua termale a 40°C. Ci guardiamo curiosi e decidiamo subito di aggregarci…in fondo gli zainetti con costume, ciabatte ed accappatoi sono già pronti…guarda caso. Prendiamo una ripida discesa sotto il paese e dopo qualche minuto di camminata alla luce delle torce ecco spuntare una nuvola di vapore. Due vasche rettangolari pullulano di gente a bagno…ogni tanto qualcuno esce e si riveste. Ci chiediamo che effetto faccia spogliarsi con questo freddo e restiamo un po’ in attesa titubanti, mentre la coppia di camperturisti appena conosciuti si è già immersa in acqua e ci invita ad entrare.  Troviamo una panchina di pietra su cui appoggiare le nostre cose e ci spogliamo in fretta, indossiamo il costume e scendiamo nella vasca più grande, quella dove l’acqua è più calda. La sensazione è stranissima, fuori fa davvero freddo e sta iniziando anche a piovigginare, ma ci vuole poco per ambientarsi e l’effetto dopo qualche minuto diventa davvero piacevole, l’acqua è bassa e bisogna stare seduti per restare completamente immersi, davanti a noi i merli del borgo illuminati e un unico faro che crea una luce soffusa…che atmosfera…
Peccato che dopo mezz’ora siamo bolliti come würstel …è il momento di uscire e di rivestirsi in fretta per non perdere l’effetto tepore….comunque non c’è pericolo di raffreddarsi…per tornare in paese c’è da fare una bella salita, che ci tiene belli caldi fino all’arrivo al camper.
 sancasciano2
In giro per San Casciano dei Bagni
Forse l’inverno non è il momento migliore per visitare la Toscana, ma anche in una giornata grigia e piovigginosa i borghi come San Casciano mantengono inalterato il loro fascino, anzi si rivestono di un certo alone di mistero che li rende ancora più affascinanti. Ci avventuriamo dalla porta a principale del pase nel centro storico per vedere meglio quello che c’è sfuggito al buio di ieri sera. Da piazza Matteotti si prende la via di san Cassiano e alla prima curva di si trova davanti alla Collegiata, poco più avanti sulla destra il Palazzo Comunale e la Piazza della Repubblica con il caratteristico pozzo antico. Da qui si scende e si prosegue a destra in via della pace, incontrando sulla destra il vecchio palazzo pretorio, si passeggia tra i vicoli scoscesi passando da via del silenzio fino alla Porticciola, la porta più antica, molto bella, ma ci consigliamo di stare molto attenti perché la discesa verso la porta è molto ripida e piena di muschio scivoloso. Continuando  a camminare si scendono le scale sulla destra che portano su via della Concezione, con il suo pozzo e poi si prosegue su via Anco Marzio e su via Tullio Ostilio verso un bel punto panoramico per ritrovarsi poi di nuovo in via di San Cassiano nei pressi della Collegiata.
Il paese e veramente caratteristico, non mancano i posti carini per una bella cenetta ma anche quelli più adatti ai giovani per una pizza e una bevuta con gli amici.
Le soste
Qui non mancano, anche se purtroppo non c’è possibilità di avere la corrente, ma la migliore è sicuramente quella del parcheggio comunale a pagamento (5 euro per 12 ore, 10 euro per 24 ore) con carico e scarico.
Ci sono anche altri due parcheggi su sterrato, entrambi sulla strada che porta verso le Terme di Fonteverde, anche se il primo non è in piano, mentre il secondo lo è ed è decisamente più vicino allo stabilimento termale.
 sancasciano4
Le Terme
Le vasche pubbliche sono molto belle e suggestive sopratutto di sera, ma bisogna non essere troppo pudichi perche non ci sono spogliatoi …. quindi la sera il buio aiuta…
in alternativa Fonteverde offre numerosi pacchetti di day spa, si può scegliere tra il semplice ingresso alle piscine o vari percorsi benessere. Il fine settimana si può scegliere l’opzione aperispa e fare l’aperitivo in piscina, oppure il sabato approfittare della sparty night, l’apertura serale dalle 20 alle 24 on musica dal vivo.
sancasciano5
Nei dintorni a cavallo
A Celle sul Rigo c’e Il Poggio, un centro equestre di tutto rispetto che organizza passeggiate a cavallo per tutti i gusti e i vari gradi di esperienza, oltre ad offrire un’ospitalità completa con pacchetti soggiorno di mezza pensione o pensione completa. Per i camperturisti c’e la possibilita di parcheggiare i propri mezzi nelle vaste aree nei pressi del maneggio, per cui anche chi arriva con il trailer puo’ soggiornare vicino ai propri animali, visto che ci sono anche dei box a disposizione degli ospiti.
Numerosi gli itinerari per le passeggiate in campagna lungo le bellissime strade bianche della via francigena, dedicate a cavalieri abbastanza esperti. Per chi è in cerca di una vacanza a cavallo un po’ speciale, ci sono le settimane “sui sentieri di Ghino di tacco”, da aprile a ottobre.
Sosta Shopping
sancasciano7
Sulla strada del ritorno verso casa non poteva mancare una sosta al Valdichiana Outlet Village, il luogo ideale dove lasciarsi andare allo shopping selvaggio senza troppi sensi di colpa…infatti il parcheggio, la domenica mattina assomiglia molto ad un campeggio a ferragosto..quanti camper!!!
_MG_0901
_MG_0909
_MG_0914
DCIM100MEDIA
DCIM100MEDIA
IMG_3053
IMG_3054
IMG_3055
IMG_3059
IMG_3060
 
Comments