Roadtrek: il “piccolo” sogno americano

Roadtrek: il “piccolo” sogno americano

Italians do it better? Non in questo caso…anche se nel nostro immaginario il termine motorhome americano si sposa sempre con un bestione extralarge arredato in modo extrakitsch, non ci dimentichiamo che tra i camperturisti di oltreoceano c’è anche chi ce l’ha piccino e ne è per giunta orgoglioso!

Come tutti quelli che hanno fatto dei Roadtrek motorhome una filosofia di vita. Roadtrek.

Innanzitutto una precisazione: oltreoceano il termine motorhome non ha lo stesso significato che usiamo in Italia, viene generalmente utilizzato per indicare gli autocaravan. Dando un’occhiata al sito della Roadtrek che produce “Class B Motorhomes” quindi troverete due tipologie di mezzi che noi chiamiamo tutti comunemente Van, ma che negli States distinguono tra Van (furgone con posti viaggio e panca posteriore trasformabile in letto, eventualmente con tetto semovibile e letto basculante) e class B motorhome (furgone camperizzato dotato anche di cucina e toilette con doccia).

Detto questo e dopo aver dato un’occhiata ai mezzi in produzione, su cui ci riserviamo di scrivere qualcosa di più approfondito, è interessante vedere come questa azienda che ha la sua sede a Kitchener, Ontario, Canada, abbia dato il via con il contributo del giornalista Mark Wedland ad un vero e proprio blog di viaggiatori su motorhome di classe B. La storia di Mike è significativa: giornalista e viaggiatore per lavoro, una volta raggiunta l’età della pensione, non ha abbandonato la sua passione principale, ovvero il piacere di viaggiare ed ha continuato a farlo comprandosi un Roadtreck motorhome per girare gli States in lungo e in largo alla ricerca di luoghi e storie da raccontare, il tutto con uno stile divertente e curioso.

mikjen

Da qualche tempo il blog è aperto anche al contributo di altri reporters che contribuiscono con una miscellanea di articoli interessanti che vanno dai viaggi a consigli di pubblica utilità, tutti di grande valore per chi si appresta a viaggiare con un motorhome di piccole dimensioni. Molto interessante in questo senso la rubrica How we roll, con i video che raccontano scene di vita quotidiana ricche di consigli utilissimi.

mikeinrt

Insomma leggendo questo blog il motorhome compatto sembra essere la soluzione perfetta per la coppia che vuole muoversi in libertà usando il motorhome proprio come se fosse un’auto, con il vantaggio di avere anche sempre un tetto sopra la testa, e concedendosi ogni tanto anche un hotel a 5 stelle, come hanno fatto Mike e la moglie durante il loro weekend danzante a Mackinac Island, dove è severamente vietato l’accesso a qualsiasi veicolo a motore.

Insomma la Roadtreck con Mike Wedland sembra proprio aver fatto centro, ma non è l’unico ad aver sposato la filosofia del “piccolo è meglio”. Sempre una coppia, stavolta di fotografi raccontano il mondo per immagini grazie al loro Roadtrek motorhome Roadshooters, dispensando consigli a tutti gli appassionati di fotografia. Kevin e Rochelle Reilly amano entrambi la foto naturale e di paesaggio, ma hanno due stili molto diversi. Sul loro blog le loro interessanti fotogallery e tanti consigli utili, non perdetevi il post sulla fotografia in inverno…è davvero molto interessante.

SONY DSC

Insomma l’idea di raccontare i mezzi attraveso degli utilizzatori un po’ speciali sembra davvero una soluzione vincente, non trovate? Questo per noi è puro Camperturista lifestyle!

 

 

 
Comments