Recanati romantica

Recanati romantica


SAN VALENTINO
  è per me un appuntamento fisso, quest’anno ho programmato tre tappe marchigiane. Purtroppo le previsioni non sono buone e anche se le guardo come minimo 5 volte al giorno nella speranza che mi dicano sole, continuo a sperare.

Il freddo non ci spaventa ma la pioggia o la neve sì , ormai le prenotazioni sono confermate e considerato che noi siamo in vacanza ma impegnamo gente che lavora dover disdire mi dà molto fastidio, anche se so che gli amici di CAMPER CAMPER e ancora CAMPER quando prendono un impegno lo mantengono sempre.

5

 

Prima tappa Gradara a appena una sessantina di chilometri da Rimini ma la conosco poco, sostiamo all’AA in alto a fianco del castello molto tranquilla e ben tenuta con corrente e carico e scarico € 10 a equipaggio visto che siamo un gruppo. Visto che è la festa degli innamorati  troviamo il centro storico addobbato per la festa GRADARA D’AMARE , da non perdere la visita al bellissimo castello che si erge sul colle in posizione strategica essendo un’antica roccaforte, situata a metà strada fra Rimini e Pesaro.6 La costruzione ebbe inizio attorno all’XII secolo per volontà di Pietro e Ridolfo De Grifo che usurparono la zona al comune di Pesaro. Nella prima metà del XIII secolo, Malatesta da Verucchio detto il Centenario, aiutato dal papato, si impossessò della torre dei De Grifo e ne fece il mastio della attuale Rocca.
Dopo una bella passeggiata intorno alle mura del castello torniamo ai camper per una breve sosta poi ci troviamo alla pizzeria da Berto dove trascorriamo un’allegra serata. Mattino alle 10 partenza per Senigallia dove l’amica Cristiana Luzi della Safari Caravan si è occupata di trovarci una sosta, qua esiste un’area, ma è maltenuta e lontana dal centro e occupata sempre dai nomadi. La giornata è bellissima, il cielo è turchese e spero che Cristiana ci abbia trovato una buona sistemazione, non potevo pretendere di più !…con un permesso speciale parcheggiamo i nostri camper proprio sul porto che è anche  comodo per il centro : il panorama è magnifico! Sempre la nostra amica ci ha prenotato una visita guidata alla Rocca di Senigallia:
La Rocca di Senigallia è un’importante testimonianza di costruzione difensiva del periodo Rinascimentale. La Rocca, commissionata dalla famiglia Della Rovere, è nota anche come Rocca roveresca. Venne edificata su di un baluardo preesistente di epoca romana. Un primo forte che inglobò il baluardo venne realizzato nel 1350 per volere del cardinale Egidio Albornoz. Nel 1450 Sigismondo Pandolfo Malatesta lo ampliò. Successivamente Giovanni della Rovere chiamò Baccio Pontelli a darne l’assetto definitivo, come quello che oggi si osserva. Nella storia della Rocca, è interessante ricordare come nel 1503 Cesare Borgia volle farne una dimora signorile. Spodestato del territorio di Senigallia dal ritorno dei Della Rovere, la Rocca venne adibita a scuola di artiglieria. Quando lo Stato Pontificio se ne impossessò nel Seicento, ne fece prima un carcere e poi un orfanotrofio. Oggi la Rocca di Senigallia è sede di mostre contemporanee e manifestazioni.
Ne usciamo entusiasti  la guida Sabrina è veramente brava e la Rocca merita una visita, paghiamo 2 euro a persona, facciamo poi un giro al Duomo ,sarebbero altre le cose da vedere ma il tempo stringe  e  la Safari Caravan ci ha anche organizzato una serata in un ristorantino del centro e quindi bisogna tornare ai camper anche perché le pelose cominciano ad avere delle necessità. La serata è veramente piacevole e la cena ottima e verso le 23 non ci rimane che rientrare e goderci nel sonno il rumore del mare. Come al solito l’ora della partenza è fissata per le 10 e lo facciamo non prima di aver salutato e ringraziato di cuore Cristiana e la figlia Francesca per la bellissima giornata che ci hanno programmato. 7

Recanati  arriviamo !!!…anche qua ho avuto un grande aiuto da amici del gruppo Giuseppe Sala  presidente appena eletto e Francesco Sessa Presidente Collegio dei Revisori  del CAMPING CLUB RECANATI ,  sostiamo nell’AA  di Recanati, provvisoria, visto che ne stanno costruendo una nuova molto bella , ma molto ben tenuta ,vicina al centro e provvista di carico e scarico e corrente e per  ora anche gratuita. Nel pomeriggio visitiamo la  bella cittadina insieme agli amici Giuseppe e Francesco e quest’ultimo sarà per noi un cicerone veramente preparato, naturalmente non manchiamo una visita alla casa del Leopardi, posta di fronte a quella di Silvia e da cui si ammira il decantato, nelle sue poesie, ermo colle, Recanati è veramente bella, ben tenuta e ricca di vita ! Ma siamo al 17 febbraio e ancora non abbiamo festeggiato San Valentino , lo faremo stasera visto che solo al sabato sono arrivati tutti gli amici. Anche qua mi sono valsa dell’aiuto degli amici del CAMPING CLUB RECANATI  che hanno prenotato la cena in un ristorante del centro: da TONINO, € 25 a persona, troviamo un bel ristorante con sul tavolo una rosa rossa per le donne e una blu per gli uomini ,che avevo fatto pervenire nella  mattinata, la cena è ottima come pure il servizio per non parlare della compagnia che ha sempre voglia di divertirsi. Ci ritiriamo nei camper abbastanza tardi con tutte le intenzioni di farci una bella dormita la mattina seguente, alla domenica partono in molti e rimaniamo solo quattro equipaggi a goderci ancora un po’ la passeggiata nel centro di Recanati :
Recanati sorge sulla cima di un colle, la cui cresta tortuosa è quasi pianeggiante, a 296 m s.l.m., tra le valli dei fiumi Potenza e Musone. Il mare Adriatico, oltre il quale quando l’aria è chiara si vedono i monti della Dalmazia, è ad una decina di chilometri ad Est della città. In direzione Nord è visibile il monte Conero che si perde nelle acque e dagli altri lati della, città non chiusa ne limitata da prossime elevazioni, si vedono le cime degli Appennini. Le cime dei Monti Sibillini con il monte Vettore e più su il monte San Vicino, la Strega e il Catria sono ben visibili. Come altri centri marchigiani, anche Recanati è la tipica “città balcone” per l’ampio panorama che vi si scorge: città e borgate sono sparse in gran numero nell’ampia distesa, tra piani, valli e colline.
Ultima serata in compagnia e al mattino del lunedì gli ultimi saluti.

2
Considero questo ritrovo uno di quelli meglio riusciti, siamo stai graziati dal tempo, ci sono stati amici che non  conoscevamo e che si sono integrati perfettamente nel gruppo con la loro simpatia ,i luoghi che abbiamo visitato nei pochi giorni sono stati superiori alle aspettative ,abbiamo sostato con i nostri mezzi in posti panoramici  e già lo sapete a questo punto il mio pensiero va già al prossimo ritrovo …PASQUA  a URBINO! A  questo punto non mi voglio prendere tutti i meriti ma devo dire un grazie di cuore agli amici che mi sono stati di grande aiuto :
grazie a Cristiana e Francesca di SAFARI CARAVAN di SENIGALLIA e grazie a Giuseppe Sala e Francesco Sessa del CAMPING CLUB RECANATI!

 
Comments