Una piccola curiosità: a Madesimo, il comune italiano più distante dal mare, nel 1911 si tiene la prima settimana bianca organizzata da Touring Club Italiano. Questo tanto per darvi l’idea della storia di questa località turistica, nota dalla notte dei tempi anche per il mitico Canalone, la pista che da Pizzo Groppera porta fino al paese e che Dino Buzzati definì come la più bella delle Alpi.

 Un valido motivo per sfidare le temperature glaciali sotto i -10 e avventurarsi sulla strada che passato Campodolcino, porta ad Isola e poi al tunnel di 600 mt che arriva dritto dritto a Madesimo. Impossibile sbagliare, qui la strada finisce e lascia il posto alla montagna e ai boschi.
 
Il parcheggio per i camper non dista molto dal centro, che si raggiunge i pochi minuti a piedi.
 
Dal paese partono tutti gli impianti che portano in quota. La Cabinovia Larici per esempio che arriva al Rifugio Groppera a 1900 mt. Da qui si può raggiungere Cima Sole e poi Pizzo Groppera a 2948 mt. Il paradiso per gli sciatori e gli snowboarder, dai più esperti a quelli della domenica, che hanno voglia di godersi il panorama.
Per quelli a cui il giorno non basta, Skiarea Valchiavenna offre anche la possibilità di sciare in notturna il sabato sera ed il mercoledì sera grazie all’apertura serale della Cabinovia Larici con la possibilità di cenare all’arrivo dell’impianto stesso al Rifugio Larici. La cabinovia funzionerà dalle 19:00 alle 22:30.
Nelle notti di luna piena vengono organizzate anche delle ciaspolate verso destinazioni panoramiche che circondano la località di Madesimo, come la dorsale degli Andossi, la piana incantata di Montespluga e Motta.
Il bello è che qui la neve non manca mai, anche quando si fa desiderare ovunque…e quando scarseggia le basse temperature contribuiscono a rendere possibile il mantenimento tramite gli impianti di innevamento artificiale.
Per un soggiorno più prolungato, laddove il parcheggio camper si dimostrasse inadatto alle vostre esigenze, c’è sempre il campeggio di Campodolcino, aperto tutto l’anno. Da qui si può raggiungere a piedi la funicolare sotterranea (unica in Italia) che vi porterà in quota a Motta
A Montespluga si trova anche l’area sosta camper vera e propria, ma è aperta solo in estate, anche perché in inverno la strada che porta al passo dello Spluga viene chiusa…indovinate un po’ perché?..
Per saperne di più…
Tutto sulle piste Skiarea Valchiavenna