Il Parco Naturale del San Bartolo

Il Parco Naturale del San Bartolo

Il Parco Naturale del San Bartolo (Pesaro)

17-18-19-20 Settembre 2013

Guardando l’atlante stradale per cercare una tappa intermedia in un viaggio verso il sud d’Italia, ci ha colpito la strada che corre alta sulla falesia  tra Gabicce mare e Pesaro. Approfondiamo con internet e veniamo a conoscenza che in questa zona esiste da poco il  Parco Naturale del San Bartolo. Incuriositi cerchiamo un punto sosta che fa per noi e troviamo un camping a gestione familiare gestito dalla famiglia Gabucci che potrebbe essere un ottimo punto per scoprire questo angolo sconosciuto.


Visualizzazione ingrandita della mappa

Partiamo puntando al camping Paradiso che si trova in alto sulla falesia lungo la strada litoranea. Dall’interno del campeggio si ha un’ottima vista sulle colline marchigiane.

_MG_1660 (Small)

Siamo in pochi a metà settembre e la pace è assoluta. I gentili gestori del camping ci informano del parco, delle possibili passeggiate in collina e fino al mare e ci danno una mappa del parco.

P1470994 (Small)

Il tutto ci fa pensare che non sarà solo una tappa tecnica di spostamento ma troveremo un ottimo modo per iniziare la nostra vacanza.

Il Parco San Bartolo come dicevamo si caratterizza principalmente per il tratto di costa alta, a falesia viva, rara in tutto l’Adriatico. Il resto del territorio è costituito dal paesaggio rurale che, fino agli anni Cinquanta, era attivamente coltivato anche in luoghi oggi impensabili, ai limiti del mare.
La falesia emerge dalle basse spiagge marchigiane come un susseguirsi ondulato di speroni e valli, intervallate da pareti a strapiombo. Le cime, che sfiorano i 200 metri, permettono un’ampia visione sulla costa e sull’Adriatico, e costituiscono un paesaggio inusuale rispetto alle coste sabbiose tipiche di Romagna e Marche.

_MG_1656 (Small)

La nostra prima passeggiata parte dal campeggio per scendere al mare, troviamo la stradina di fronte al ristorante Belvedere, purtroppo c’è divieto di transito anche per pedoni. Chiediamo al gestore informazioni più precise e ci viene assicurato che non c’è pericolo a scendere a piedi e così iniziamo la discesa, la strada sembra abbandonata, le erbacce la stanno divorando e non capiamo il perché

_MG_1581 (Small)

finchè non arriviamo in fondo dove si vede chiaramente una recente frana che ha devastato l’ultimo tratto.

P1480028 (Small)

Da qui passando per un portone socchiuso arriviamo in un luogo d’incanto, che stona con ciò che abbiamo appena visto. Un lido con un ristorante (con prezzi non alla portata di tutti)  su un mare bellissimo. Parlando con il gestore scopriamo che il ristorante lavora solo grazie ai turisti che approdano in barca al porticciolo con i propri mezzi o turisti che telefonano per essere trasportati in questo luogo per una giornata speciale.

P1480048 (Small)

Da qui con la bassa marea si può arrivare alla baia di Vallugola (verso Gabicce) e dalla parte opposta fino a Fiorenzuola (verso Pesaro).  Risaliamo e arriviamo un po’ accaldati per il pranzo al camper all’ombra degli alberi del camping. Al pomeriggio, incuriositi dalla zona e con il tempo un po’ variabile, partiamo con lo scooter per scoprire la Baia di Vallugola. Anche qui la strada scende veloce al mare, è ampia e si può scendere anche in macchina o con il camper. Alla fine della strada un parcheggio molto ampio con anche sosta camper che però è chiuso e poi una spiaggia di ciottoli attrezzata, ristorantini  e il porto che fin dall’epoca romana era conosciuto e utilizzato per il commercio di vino farina grano e fichi.

_MG_1712 (Small)

Proseguiamo fino a Gabicce per vedere il paese e passeggiare sul lungomare.

_MG_1733 (Small)

Serata al ristorante Belvedere adiacente al campeggio gustando un ottimo fritto misto.

_MG_1790 (Small)

Il nuovo giorno parte con tempo nuvoloso, ma per fortuna andrà migliorando. Usciamo a piedi e questa volta saliamo sulla Montagnola che è anche chiamata “il tetto del mondo” per la vista panoramica ,  a 196m. di altezza . Purtroppo siamo in settembre e non godiamo della fioritura gialla della ginestra che accompagna la passeggiata su questo luogo magico, ma siamo comunque soddisfatti di ciò che vediamo tutto attorno.

_MG_1690 (Small)

Un luogo che merita rispetto e attenzione per il percorso a ridosso della falesia viva.  Dall’alto vediamo la baia di Vallugola  e la costa  col mare che ha dei colori molto intensi.

_MG_1809 (Small)

Rientriamo soddisfatti per il pranzo e nel pomeriggio visitiamo il vicino Castel di Mezzo che è un balcone naturale da cui lo sguardo spazia sull’orizzonte  nel quale spiccano il castello di Gradara e le “penne” di San Marino.

_MG_1637 (Small)

Bello il piccolo centro storico con una parte delle mura ancora conservate, la chiesa intitolata a i Santi Apollinare e Cristoforo custodisce un bel crocifisso del XV secolo. Due i ristorantini tipici uno vista monti e l’altro con vista sul mare.

_MG_1612 (Small)

Proseguiamo verso Pesaro e ci fermiamo a Fiorenzuola di Focara, uno dei quattro castelli assieme a Castel di Mezzo, Gradara e Granarola. Il borgo è carino con un bella porta d’ingresso sulla quale una targa rievoca i versi danteschi dell’inferno relativi ad un fatto avvenuto sul mare antistante. Particolarmente suggestivo passeggiare su questo piccolo borgo che conserva nei vicoli e piazzette la memoria del passato. In questo posto c’è una delle tre discese a mare del parco che avviene a piedi o d’estate con una navetta.

P1480101 (Small)

Riprendiamo lo scooter e passiamo  per Villa Imperiale che però troviamo chiusa. E’ una delle più belle residenze rinascimentali e presenta molte sale affrescate. Visitabile su prenotazione (presso uff. turistico di Pesaro) il mercoledi dal 5 giugno al 25 settembre 2013.

DSCN0387 (Small)

Passiamo accanto al cimitero ebraico di Pesaro prima di entrare nella città.  Facciamo una visita a sorpresa al un nostro amico Nicola, che rimane senza parole e stupefatto. Lui deve lavorare, ma ci fornisce la piantina della città e così con lo scooter ci spostiamo facilmente  nei luoghi di maggiore interesse per una prima visita.

_MG_1851 (Small)

Bella la rocca, la piazza centrale con fontana appena pulita

_MG_1862 (Small) (2)

e il lungomare.

_MG_1913 (Small)

Notiamo come la città abbia un occhio di riguardo per i ciclisti, con corsie preferenziali in tutto il centro. Lasciamo Pesaro con la promessa a Nicola di tornare domani per pranzo quando lasceremo il camping per proseguire nella nostra vacanza.

DSCN0416 (Small)

Sulla via del ritorno cerchiamo il sentiero  per il monte Castellaro, che troviamo con non poche difficoltà per la scarsa segnalazione. E’ uno dei punti più affascinanti della costa del parco: a maggio  un campo di ginestre fiorite in salita che finisce a strapiombo sulle falesie, Sul punto più alto del monte proprio a ridosso della falesia si trova la croce alta 8 metri (innalzata nel 1902) Il parco ha istituito in questo punto un campo di osservazione della migrazione primaverile dei rapaci  come pure al monte Brisighella dove c’è un centro di inanellamento e un punto strategico per  osservare la migrazione di rapaci e di altre specie di uccelli come le cicogne e le gru.

_MG_1931 (Small)

Abbiamo notato come tutta la strada costiera sia molto apprezzata dai ciclisti che tra saliscendi ammirano il mare dall’alto. Moltissime sono anche i sentieri segnalati da percorrere a piedi, ma ci ripromettiamo di farlo in primavera per godere della fioritura e dei profumi delle ginestre.

Al mattino successivo è arrivato il momento di lasciare questo paradiso per proseguire  la nostra vacanza, non possiamo non fermarci nell’area pic-nic lungo la strada verso Pesaro per ammirare ancora il paesaggio e i colori e assaporare il profumo del mare e delle vigne.

P1480185 (Small)

Eccoci a casa del nostro amico Nicola per godere della sua ospitalità e del suo pranzo….

_MG_1979 (Small)

E poi…. Il viaggio continua verso Sud.

P1480050 (Small)

Gastone e Francesca

note:

Camping Paradiso –  via Rive del Faro 2  – Pesaro Fraz. Casted di Mezzo –  posizione panoramica sulle colline ombreggiato con piscina servizio camper stop dalle 19 alle 7 per  max 4 persone  – camper service per camperisti di passaggio 3€

Camping Panorama – strada Brisighella 7/C – Pesaro –  posizione panoramica sulle colline ombreggiato con piscina

Area attrezzata Vallugola – strada della Vallugola – Fiorenzuola di Focara Pesaro –

 
Comments