È scoppiata la Campermania!!!

È scoppiata la Campermania!!!

Chi lo credeva possibile???
Io no di sicuro….
Non ci pensavo minimamente al camper; non che non mi interessasse ma solamente non rientrava nei miei pensieri e soprattutto nel mio budget.
Poi un pomeriggio di luglio il mio vicino di casa entro’ nel cortile col camper e con la moglie iniziarono a prepararlo per l’imminente partenza.
Portai Sara, la mia piccola a girare un po’ con la bicicletta e la mia vicina mi chiamo’ dicendomi di salire a vedere il suo camper….
Uno spettacolo…tutto bello pulito, in ordine…Una marea di spazio, un frigo enorme, il bagno con la doccia separata…due armadi, un letto ad una piazza e mezza sopra al gavone…Si poteva dormirci in 3!!
Poi vidi lei con quanta cura sistemava le cose….Boh non so..ma li’ mi scatto’ qualcosa dentro che non mi fece capire piu’ nulla…e da allora non mi e’ piu’ passata.
Credo proprio di essermi ammalata di Camperite proprio in quel momento.
Ricordo che quella notte dormii poco e male: continuai a sognare il camper della mia vicina.
Il giorno dopo parlai della cosa a mio marito e al pomeriggio andammo a vedere alcuni camper usati. Dissi che mi sarei portata a casa anche la prima cosa che passava il convento…
Trovai un Mobilvetta Icaro 5 del 94…..e persi completamente la testa.
Bello bello bello! Lo volevo!!!
Ma il portafoglio ed il conto in banca urlavano pieta’.
Chiedemmo per un finanziamento ma la rata pur essendo bassa, per le nostre possibilita’ era troppo alta. Iniziammo a risparmiare ed a mettere via qualcosina, ma nel frattempo il Mobilvetta fu venduto con mio grande dispiacere.
Dopo qualche settimana sempre dallo stesso concessionario andammo a vedere un Mirage Opera6…non molto grande, tenuto bene…mi piace si e no….il Mobilvetta e’ sempre nel mio cuore.
Parlammo a mio padre della cosa….magari lui poteva darci una mano in qualche modo.
Ci accordammo x acquistare il Mirage e noi gli avremmo dato tutti i mesi una certa somma sino ad estinguere la cifra prestata.
Felice come una Pasqua dopo 2 giorni andammo dal concessionario per dare un anticipo, ma l’espressione del suo viso mi fece capire che ormai era tutto perso….anche il Mirage era stato venduto…e pure il giorno prima!!!! Colpa mia che non avevo lasciato un recapito telefonico…loro mi avrebbero contattata prima di venderlo…
Beh…piansi per tre giorni.
Continuammo a cercare e a girare ma non mi piaceva nulla.
Sentivo che da qualche parte c’era LUI che mi aspettava….dovevo solo avere pazienza…
Io ne avevo poca, ma non mi restava altro che aspettare.
Dopo 2 mesi arrivo’ la telefonata…dovevamo andare a vedere un Big Marlin del 99.

Non l’avevano ancora messo in vendita perche’ volevano farlo vedere prima a me.
Andammo con mio papa’ e stavolta portai l’acconto e firmai tutto quello che c’era da firmare.
Marlino era mio!


Non mi sembrava vero..e anche quella notte non dormii…ma stavolta per l’euforia.
Marlino lo portammo a casa a meta’ dicembre…era il nostro regalo di Natale ed io non potevo desiderare di meglio. Abbiamo comprato molti accessori ed ora e’ diventato NOSTRO in tutti i sensi..e poi quando ho due soldini che girano vorrei cambiare le fodere e le tendine…Chissa’ magari tutto in un bel giallo arancio che da luminosita’.
Ogni volta che salgo respiro aria di liberta’ anche se sono solo nel parcheggio vicino a casa mia.
Credo che se avessi un giardino in cui tenerlo, ci passerei dentro parecchio tempo..
Tra un paio di settimane faremo il nostro primo vero viaggio.
Non vedo l’ora di fermarmi da qualche parte, aprire il tendalino, fuori tavolo e sedie, accendere la griglia e conoscere gente nuova e perche’ no..farci una bella mangiata in compagnia.
Spero che questa malattia non passi mai…anzi spero di contagiare altre persone.
Piu’ siamo e meglio e’! L’importante è essere educati e rispettosi gli uni con gli altri ed una cosa che non bisognerebbe mai dimenticare e’ il saluto quando ci si incrocia….
Ricordate sempre che le buone maniere ci portano molto lontano…
Buoni Km a tutti!

 
Comments