Corte, vero cuore della Corsica…

Giornata di spostamento in camper da PietraCorbara a Corte. Lasciamo la pace del campeggio “la Pietra” e ci dirigiamo verso Bastia che si presenta molto trafficata. Proseguiamo senza fermarci, lo faremo al ritorno prima dell’imbarco, e ci fermiamo al sito archeologico “la Canonica”.  La chiesa,  di origine romana venne riconsacrata nel 1119 dall’arcivescovo di Pisa ed è dedicata a santa Maria Assunta

[nggallery id=202]

Proseguiamo per Corte lungo una bella e insolita vallata. Arrivati a Corte, siamo catturati dalla Cittadella fortificata, che si eleva sul resto della città sopra ad uno sperone roccioso.

E’ una meraviglia e ci fermiamo per qualche foto prima di proseguire  per  la valle Restonica con le sue gole scavate dall’omonimo fiume  fino al piccolo campeggio Tuani, da dove partono escursioni sui monti ricchi di foreste dominate dalle ripide pareti rocciose e piccoli laghi. La strada è molto stretta, ci passa solo un mezzo, anche se spesso si trovano degli slarghi che consentono a due veicoli di passare. Di mattina quasi tutti salgono e al tardo pomeriggio rientrano a Corte, pertanto il consiglio per non avere problemi è quello di non salire di tardo pomeriggio.

Arrivati al piccolo camping di montagna  ci sistemiamo in uno spazio fra gli alberi.  Pranziamo all’interno del camper per via di un  temporale passeggero che rinfresca un bel po’ l’aria. Sentiamo parlare qualcuno in dialetto vicentino e con stupore scopriamo  che i nostri vicini sono  una coppia che abitano a pochi chilometri da casa nostra.

Non vogliamo perdere tempo e così anche se il tempo non è dei migliori, con lo scooter torniamo a Corte e salendo arriviamo alla Chiesa dell’Annunciazione, facile da raggiungere grazie al suo campanile che svetta sulla città.

Ci fermiamo e proseguiamo a piedi per il centro, animato con molti bar e ristorantini che offrono menù corsi e  arriviamo alla cittadella fortificata. Bello il panorama che si può ammirare dal “belvedere;  nella cittadella c’è il museo de la Corse e l’ufficio di turismo, ma entrambi chiusi visto l’orario.

La cittadina di Corte, arroccata tra le sue montagne, divenne la capitale della Corsica liberata da Pasquale Paoli che qui volle nel 1765 la prima università, simbolo dell’indipendenza e della cultura corsa. Siamo al tramonto il tempo è ancora instabile e quindi torniamo al campeggio e decidiamo  di gustare una pizza,  visto che la pizzeria del campeggio  è rinomata per le buone specialità. La pizza scelta da Gastone è la “restonica”, ma non è stata apprezzata per il troppo formaggio e il “lardon”; per Francesca la caprese è andata meglio. Rientriamo in camper dove il rumore dell’acqua del torrente ci fa compagnia

[nggallery id=203]

Mercoledi 30 giugno 2010

 

Il mattino non è bellissimo, il sole è velato, ma è nostro programma una bella passeggiata in montagna. Con calma  ci organizziamo e con lo scooter partiamo alla volta degli alpeggi delle Bergeries de Grottelle  a 1375 m. dove termina la carrozzabile in un parcheggio che dista 12 Km.

Da qui partono i sentieri alla volta dei 7 laghi.

La valle, denominata “gola” perchè stretta e incassata tra ripidi versanti, è una delle più suggestive del centro della Corsica. Il paesaggio è aperto e imponente, sulla sinistra il Monte Rotondo 2622 m. e sulla destra la cresta del Capo a u Chiostro. Dal parcheggio una passeggiata di un’ora sale sul lago Melo 1711m. Il sentiero dopo aver seguito la valle sale di colpo per scavalcare una cresta rocciosa.

Il sentiero è ripido e ci vuole molta attenzione.

La fatica vale la pena, dai bordi del lago il panorama è incantevole, sia verso le cime delle montagne che alle spalle verso la “vallee de la Restonica” che scende verso Corte.

Non restiamo per molto in questo luogo tranquillo e stupendo, dei nuvoloni neri e una brezza da pioggia ci fa decidere che dobbiamo ritornare.

Scendiamo velocemente, conosciamo la montagna e sappiamo che i temporali arrivano di colpo, infatti non facciamo in tempo ad arrivare al parcheggio che iniziano le prime gocce tra forti tuoni.

Il ritorno con lo scooter al campeggio è veloce,  la pioggia è dietro di noi. Un po’ bagnati facciamo appena in tempo ad arrivare nel camper che scende un forte acquazzone… una doccia calda ci ristora e  poi relax e lettura in camper finchè  il sole non rifà capolino tra le nubi e appare il sereno.

[nggallery id=204]

Dopo cena prepariamo il camper per la partenza di domani mattina, si ritornerà sulla costa… e la vacanza continua ….

Gastone e Francesca

 
Comments