Corsica per famiglie…

Corsica per famiglie…

Dario Garavaglia e la sua famiglia hanno deciso di passare una vacanza in Corsica con il loro Joxy, ma scopriranno che in camper l’avventura sta sempre dietro l’angolo…tra imprevisti, campeggi sold out, e qualche fortunata sorpresa ecco il suo racconto…

Il Joxy è ormai pronto, quando veniamo a conoscenza da parte di un’amica che le carte di identità, obbligatorie anche per i minori, se non portano sul retro i timbri, effettuati dal Comune di residenza, che ne prolungano la validità, non sono più valide; chiediamo immediatamente al nostro Comune che ci comunica la veridicità dell’informazione….cadiamo nel panico, fortunatamente il personale comunale molto disponibile ci dice che provvederà subito al rilascio dei nuovi documenti: così nell’arco di circa un’ora siamo in possesso dei nuovi documenti.
Costo complessivo 20 € per 4 carte di identità + 12 € per relative fotografie.
Finalmente si parte per Genova porto; il viaggio procede tranquillamente, niente traffico ed alle 19:45 siamo lì pronti per essere chiamati per l’imbarco e la partenza programmata per le ore 21:00. Ceniamo a bordo del nostro Joxy, finché alle 21:15 ci fanno imbarcare ma la nave (Moby Lines Fantasia) parte con un ritardo di 2 ore….pazienza tanto siamo in vacanza….ci diciamo
Costo del biglietto Genova – Bastia, A/R, Camper, 2 adulti, 2 bambini 1 cane = 490,00€


Arrivati nel porto di Bastia la nave si ferma…vediamo che altre due navi (Corsica Ferries) passano prima di noi e con appena 3 ore di ritardo sulla tabella di marcia, ci dirigiamo verso la prima destinazione della nostra vacanza, Calvì, per trovare un campeggio che possa ospitarci per qualche giorno.
Il nostro programma prevedeva di costeggiare la costa orientale per raggiungere la famosa Rondinara e li sostarvi per una settimana.
Purtroppo tutti i campeggi sono al completo (nessuno ha mai accettato prenotazioni a mezzo telefono); quindi seguiamo il consiglio di cercare nell’interno e ci dirigiamo verso un campeggio che si trova a 6 Km dalla costa. Il campeggio è praticamente deserto, ma ha una piscina per la gioia mia e dei miei bimbi, costo al giorno 43,00€, decidiamo di sostare per una notte e di programmare la destinazione per l’indomani: Algajola. La giornata passa serena e veloce, bagno in piscina, arrivata sera doccia nei bagni molto puliti, cena sotto il tendalino, giro per la nostra Penelope (bovaro del bernese di 2 anni) e poi tutti a nanna. L’indomani sveglia, colazione e si parte per la destinazione Algajola; il viaggio scorre sereno, molta coda nell’attraversare le città tanto che sembra di stare in centro a Milano e finalmente arriviamo a destinazione, troviamo il posto, angolino molto tranquillo apriamo tendalino ecc.. costo al dì per tutto l’equipaggio penelope compresa 39,00€. Decidiamo di sostare per 3 notti, poi partenza per Solenzara.


Anche qui ci comunicano che i campeggi sono sold out, per fortuna troviamo posto aCòte de nacres, direttamente sul mare anche se per sole due notti ed al costo di 41,00€ a notte, tutto compreso. Il posto è molto bello, ma la piazzola disponibile è completamente al sole, pazienza, tanto siamo sempre fuori ed al rientro una decina di minuti di aria condizionata ed il camper è freschissimo.
Nelle vicinanze c’è anche un parco avventura per cui mia moglie e la bimba più grande decidono di fare un giro sulle funi sospese tra gli alberi del parco: breve istruzione e pratica dagli istruttori e via, le due donne partono all’avventura (attrezzatura, cinture e ganci fornite direttamente sul posto) costo a persona 7,00 o 15,00€ a seconda del percorso scelto.
Ed eccoci alla fine alla nostra ultima meta: la Rondinara. Si parte al mattino di buon ora mentre i bimbi dormono ancora, dopo aver chiamato per fissare una piazzola …il viaggio scorre sereno, poco traffico vista l’ora, ed alle 09:50 siamo davanti al camping La Rondinara. Ma arrivati alla reception mi dicono che sono al completo…..deve essermi uscito del fumo nero dalle orecchie avevo fatto 180 km per essere lì entro le 10 ed ero per giunta in anticipo….guarda caso si libera un posto…
La piazzola è in lieve pendenza, ma il camping è carino, è sul cucuzzolo di una collina, a 200 mt dalla spiaggia La Rondinara la 3° spiaggia più bella d’europa, con piscina a strapiombo sul mare, ristorante pizzeria, market. Costo giornaliero 41,00€ tutto compreso.


A parte la strafottenza dei gestori, lo consiglio per la collocazione strategica molto vicina a mete molto ambite
(Baja S. Giulia, Porto Vecchio, Bonifacio, Capo Sperone).
Ecco finalmente qualche giorno di puro relax ed anche una gradita sorpresa: mia figlia grande incontra per caso l’amica Sofia…..quanto è piccolo il mondo…trovarsi nello stesso campeggio ad insaputa due amiche dello stesso paese…..con l’occasione abbiamo conosciuto i suoi genitori con i quali si instaura subito un feeling particolare così abbiamo proseguito insieme la nostra vacanza. I giorni passano troppo velocemente e la nostra ultima serata arriva….la mattina del 30 dobbiamo ripartire e per avvicinarci a Bastia decidiamo di raggiungere il camping San Daiaino che consente partenze al mattino presto. Arriviamo alle 15:00 del 30 luglio al San Damiano, il campeggio é molto ben organizzato, con piscina, direttamente sul mare. Troviamo posto in una piazzola fronte mare, senza corrente (ma chi se ne frega ormai…) per prima cosa facciamo un bagno in mare, poi decidiamo io ed il mio piccolo Stefano di fare un tuffo in piscina, mentre le due donne si fanno un giro nel centro commerciale del campeggio. Poi una bella doccia ed un fantastica e semplice cenetta sotto il tendalino frontemare, luci di candela e solo il rumore delle onde….bellissimo….alle 23:00 tutti a nanna il giorno dopo sveglia alle 06:30 mentre ancora i bimbi continuano a dormire, destinazione porto di Bastia. Con le operazioni di imbarco finiscono le nostre vacanze sapendo però di avere guadagnato una nuova camperturistica amicizia. Grazie Paolo, Moira e alla piccola Sofia.

 
Comments