Concorso “Disegna e vinci”: ci godiamo la vacanza-premio

Concorso “Disegna e vinci”: ci godiamo la vacanza-premio

Ahhh finalmente siamo partiti per le meritate vacanze e la prima tappa obbligata e’ Rimini, precisamente l’Italia in miniatura con annessa la sosta alla Valletta.

Viaggio abbastanza tranquillo anche se contavamo di arrivare nel pomeriggio e goderci un po’ la tranquillita’ dell’area di sosta ma va bene cosi’…l’importante e’ essere qui. Non dimentichiamo che questo per noi e’ il primo vero viaggio in camper!
Ieri 6 luglio siamo andati con la navetta all’Italia in miniatura portando con noi anche la nostra amata Luna.
Avevamo i biglietti gratuiti grazie a mia figlia Valentina che ha vinto un concorso di disegno nel dicembre scorso e siccome non e’ la prima volta che vince cose di questo genere, un po’ ce l’aspettavamo…modesti eh?

La mia piccola Sara di 5 anni era entusiasta; si guardava in giro meravigliata..chi c’era mai stata in un posto simile?
Si e’ fatta il giro con l’automobilina che percorreva su una rotaia tutta la storia di Pinocchio da quando era stato creato da Geppetto, poi aveva conosciuto la fata, il gatto e la volpe, Lucignolo..poi era finito in bocca alla balena e li’ aveva ritrovato Geppetto con cui era fuggito poi a cavallo di un tonno e ritornato a casa promettendo di essere un bravo bambino ed andare a scuola….infatti per aver promesso queste cose si era ritrovato ad essere un bimbo in carne ed ossa e non piu’ un pupazzo di legno.

Abbiamo visitato il Pappamondo dove c’erano pappagalli di tutti i colori e dalla verata della nursery c’erano anche quelli nati da poco. Vista la calura le ragazze si sono precipitate a fare la battaglia con i cannoni d’acqua e si sono rinfrescate un po’. Per fortuna avevo dietro il cambio…

Interessante e’ stato il giro sulla Monorotaia, una sorta di treno che viaggiava circa 20km/h a circa 6-8m di altezza facendo vedere tutte le bellezze del parco dall’alto. Ogni tanto scricchiolava un po’ ma siamo arrivate a destinazione sane e salve..

Molto bello e suggestivo il giro in barca per i canali di Venezia…in sottofondo una voce registrata raccontava le vicissitudini dei signori di palazzo…ma ragazzi che abbiocco…..se non era che ogni tanto venivamo attaccati dalle libellule giganti credo che saremmo arrivati destinazione russando.

Alle 13.00 abbiamo pranzato con piadine e panini mentre in lontananza il cielo iniziava ad oscurarsi e a brontolare…Panico!! Avevamo lasciato il camper con le finestre aperte..e mo’?? Ha piovuto per qualche minuto e poi di nuovo il sole.

Dopo pranzo Valentina, Alessia (la prima figlia di mio marito) ed il loro papa’ sono andati a farsi il giretto sui tronchi e per fortuna non si sono bagnati come era gia’ capitato altrove.

Abbiamo visitato le varie regioni e c’era anche chi si occupava di tagliare l’erba..

Per concludere, Valentina ha preso anche la patente automobilistica, con tanto di corso accelerato di teoria e pratica insieme ad altri 10 bambini.

Un altro temporale stava arrivando..siamo letteralmente fuggiti dal parco e all’uscita a Valentina e’ stata regalata la borsa di Minitalia con dentro 4 cappelli, una tazza, una cornice, un accendino ed una biro.

Ora siamo qui alla Valletta, un’area di sosta tranquillissima e molto ma molto bella che consiglio vivamente a tutti. A mezzogiorno abbiamo fatto una bella grigliata di carne ed anche il pane abbrustolito con sopra l’olio extravergine di oliva in comoda confezione spray di Aromolio, che si trovava, insieme ad altri camperturistici e molto utili accessori, nel pacco a me riservato come collaboratore DeR&d Premium …una squisitezza…

Posso dire con certezza che non cambierei le ferie in camper con nessun tipo di vacanza.
La liberta’ che si respira qui non ha paragoni…come non ha paragoni il rapporto di amicizia e di solidarieta’ che si instaura con gli altri camperisti.

Questo per il momento e’ tutto.

Dal mio amato “Marlino”, passo e chiudo.

 
Comments