4° Raduno del Palio di Feltre 2013

4° Raduno del Palio di Feltre 2013

Anche quest’anno siamo arrivati all’ormai tradizionale raduno camperistico per il 35° Palio di Feltre il 2-3 e 4 agosto 2013

E’ l’inizio di agosto, siamo quasi in periodo di vacanza e la visita alla cittadina di Feltre addobbata a festa e in abiti medioevali ci fa stare bene e ci introduce un poco alla volta alla vacanza.

Veniamo accolti come sempre da una rappresentanza di tamburini e sbandieratori della Città di Feltre in compagnia di alcuni  figuranti del Palio che meritano il nostro applauso.

_MG_6124 (Small)

Segue una cerimonia dove questa volta il Camper Club Feltrino e Primiero con il suo Presidente Gian Vittorio Zucco in testa, sarà testimone di una importante evento per il comune di Feltre:  la Cerimonia di consegna dell’attestato di Comune Amico del Turismo Itinerante al Sindaco di Feltre Paolo Perenzin da parte del Coordinatore Nazionale della Federazione “Unione Club Amici” Ivan Perriera

_MG_6157 (Small)

e la consegna del cartello stradale “Comune Amico del Turismo Itinerante” da parte del coordinatore dell’Unione Club Amici del nord est  Dino Artusi.

1002133_677804212247828_1858332353_n

Una cerimonia semplice e partecipata con la presenza dei camperisti, arrivati da tutta Italia e non solo, per il famoso Palio e delle autorità e organizzatori locali tra cui l’assessore al turismo di Feltre Valter Bonan, il presidente del Camper Club Belluno Adriana Fantinel e il responsabile dell’ente Palio di Feltre Stefano Antonetti.

_MG_6152 (Small)

Non è finita, un  altro bel riconoscimento spetta all’area di sosta Pra’ del Vescovo di Feltre  alla quale viene conferito l’attestato di “Area Attrezzata Sosta Camper di Eccellenza” da parte di Francesco Leidi di Area sosta Italia. (www.areasostaitalia.it).

Areasostaitalia area eccellenza feltre

Interessanti i discorsi che abbiamo ascoltato, come molto intelligenti tutte le attività e le iniziative rivolte a tutti i camper turisti e Amministrazioni (non solo ai soci dei 100 club associati all’Unione Club Amici (UCA).

_MG_6173 (Small)

Al termine della cerimonia segue un brindisi e un piccolo rinfresco offerto dal Camper club Feltrino e Primiero e questo ci da modo di socializzare e fare nuove conoscenze.

Dopo questa cerimonia, il responsabile del raduno camper Alessandro Primon, ci illustra i programmi preparati per noi camperisti prima di entrare nell’atmosfera del Palio.

Il primo appuntamento è la facoltativa cena dei quartieri. Noi con un gruppetto di amici, siamo solidali con il presidente Gian Vittorio Zucco  andiamo alla cena della contrada PORT’ORIA, ed è subito festa. Ivan Perriera, ospite d’onore della nostra tavolata,  stupisce e lascia a bocca aperta bambini ed adulti con i suoi giochi di prestigio

998578_10201130463897448_958577138_n

Al termina della cena una passeggiata tra le tavolate ancora imbandite degli altri quartieri e tra spettacoli in corso prima di tornare ai nostri camper per la notte.

_MG_6222 (Small)

Sveglia alle 7,30 con lo yogurt offerto dalla latteria Latte Busche per essere pronti a partecipare al programma  di visite preparato dal camper Club per quest’anno. Alle 8:30 è programmata  la prima partenza col bus per la visita della Birreria Pedavena e del “museo della bicicletta” a Cesiomaggiore. Come sempre, l’organizzazione è perfetta con accompagnatori sempre presenti e suddivisione in gruppi in modo da terminare le visite per mezzogiorno.

_MG_6251 (Small)

Al museo della bicicletta veniamo accolti dal Sindaco di Cesiomaggiore Michele Balen che ci parla delle iniziative e dei musei presenti nel suo territorio (tra cui il museo etnografico visitato in occasione del Palio dello scorso anno) quindi una guida ci porta a scoprire e ad amare il mondo della bicicletta.

971279_680307175330865_80878994_n

L’affascinante Museo storico della bicicletta “Toni Bevilacqua” è frutto di una donazione  al comune di Cesiomaggiore da parte di Sergio Sanvido, cesiolino DOC, da sempre coinvolto nel mondo della bicicletta.

Il museo è collocato all’ultimo piano della scuola elementare di Cesiomaggiore BL ristrutturato appositamente per contenere la preziosa raccolta di oltre 180 biciclette, accessori e memorie del ciclismo nazionale  ed internazionale.  Il visitatore può veramente immergersi nell’emozionante mondo della bicicletta e del ciclismo, così da rivivere quasi 200 anni di storia della bicicletta. E’ uno dei migliori e più completi musei del ciclismo d’Italia e forse anche d’Europa.

_MG_6341 (Small)

Cesiomaggiore per dare ancora più risalto al museo della bicicletta ha intestato tutte le vie del centro ai più famosi campioni delle due ruote. Davanti al museo un bel parcheggio può ospitare anche i nostri mezzi per una sosta anche notturna. Dopo la visita del museo l’organizzazione perfetta fa si che arrivi il pullman con l’altro gruppo di camperisti che nel frattempo avevano visitato la Birreria Pedavena e quindi ci diamo il cambio andando noi questa volta verso la Birreria.

_MG_6431 (Small)

Ad accompagnarci all’interno della Birreria Pedavena incontriamo anche questa volta Italo Dalla Corte ex-dipendente da poco in pensione che come sempre con passione e conoscenza ci illustra le principali caratteristiche della Birreria  facendoci fare un percorso per visitatori appena inaugurato e ci parla del modo con cui la birra Pedavena viene prodotta, delle vicissitudini di questa birreria quando la multinazionale olandese Heineken, voleva dismettere la produzione di Birra nello storico Stabilimento di Pedavena e di come gli abitanti di Pedavena siano riusciti a far rinascere lo stabilimento “fabbrica paese”.

_MG_6443 (Small)

La chiusura della trattativa con Heineken avvenne il 10 Gennaio 2006 a Roma, con la mediazione del sottosegretario del Ministero del Welfare Maurizio Sacconi, quando è stato siglato l’accordo con il quale la fabbrica di birra di Pedavena sarebbe stata ceduta alla Birra Castello di S. Giorgio di Nogaro. Questo fatto fu annunciato alla popolazione con il suono festoso di campane che per mezz’ora che ha riscaldato i cuori dell’intera vallata feltrina in una fredda serata d’inverno. Alla fine della visita veniamo accompagnati allo spaccio della Birreria per un assaggio della birra prodotta e per fare degli acquisti di prodotti Pedavena.

_MG_6561 (Small)

Torniamo al piazzale dei camper per mezzogiorno. Nell’area dell’ippodromo adiacente al parcheggio, il quartiere Castello ha allestito uno stand per i camperisti con menù di prodotti locali.

Pomeriggio libero e per chi non conosce Feltre c’è la possibilità di farlo in allegria con Alessandro Primon responsabile del raduno, vista la sua simpatia e le tante barzellette che racconta, come anche durante gli spostamenti in bus. Andare con lui è un vero piacere e si torna che si conosce un po’ di più la cittadina murata e qualche nuova barzelletta.

Gli organizzatori del camper club possono tirare un sospiro di sollievo, tutto è andato bene e tutti sono rimasti contenti dell’accoglienza e delle proposte.

Si fa sera ed inizia la prima parte dello spettacolo del Palio che si ripete di anno in anno, con l’arrivo in Piazza Maggiore  del corteo storico per la rievocazione della sottomissione di Feltre alla Repubblica di Venezia del 1404 in cambio della protezione da parte della Repubblica. Iniziano così le prime due gare del palio con il tiro con l’arco e la staffetta. La serata si conclude coma al solito con un meraviglioso spettacolo pirotecnico in piazza che fa restare tutti ammutoliti e silenziosi con la testa all’insù verso il castello.

_MG_6978 (Small)

Come al solito la domenica mattina è festa in piazza Duomo dove ha luogo la Santa Messa del palio con benedizione finale in piazza al pubblico ai contradaioli e ai cavalli. Noi questa volta andiamo sotto il duomo per visitare i resti romani dell’antica città, (interessante la visita guidata e gratuita). Bello lo spettacolo in piazza con i tanti colori dei quartieri e sempre bella la sfilata dei 4 quartieri con figuranti, sbandieratori e tamburini guidati dal gruppo sbandieratori città di Feltre. Sono vestiti tutti con indumenti pesanti e apprezziamo la loro resistenza al gran caldo che opprime Feltre e l’Italia in questo periodo.

P1460536 (Small)

Torniamo al camper per pranzo e dopo con un gruppo si amici ci sediamo attorno ad una allegra tavolata dove le risate alle barzellette di Alessandro si odono in tutto il parcheggio e altri si uniscono a noi incuriositi e stupiti di come noi non sentiamo il “caldo”.

DSCN0046 (Small)

Il tempo passa e arriva l’ora di entrare a Prà del Moro che si sta riempiendo di contradaioli e turisti. In lontananza si iniziano a sentire i rulli di tamburi, sono i gli sbandieratori della Città di Feltre che precedono il corteo delle contrade in costume  che arriveranno all’ippodromo in Prà del Moro per le ultime due gare del Palio: il tiro alla fune e la corsa dei cavalli. Prendiamo posto nello spazio del quartiere Duomo seduti comodamente all’ombra sulle nostre sedie.

P1460678 (Small)

Gli altri quartieri sono tutti al sole, ma i contradaioli di Castello, Santo Stefano e Port’Oria sembrano non sentire il caldo e tifano per il loro quartiere e si fanno sentire. La gara del tiro alla fune è vinta dal quartiere Duomo, intorno a noi sventolano le bandiere blu e bianche e il tifo è alle stelle. La corsa dei cavalli è alle porte e dopo un intrattenimento sul campo di gara da parte di un cavallerizzo e una serie di ballerine spagnole i cavalli da corsa entrano di prepotenza nella pista e si preparano alla gara finale. Fantini e cavalli sono molto irrequieti e dopo una serie infinita di false partenze arriva quella buona… Il cavallo del Duomo parte in testa e ci rimane fino all’arrivo. Tre giri di corsa velocissimi con un tifo infernale da parte dei contradaioli.

_MG_7755 (Small)

Attendiamo il punteggio finale delle gare e quest’anno il Palio di Feltre ritorna al quartiere Duomo, al secondo posto il quartiere Port’Oria con grande soddisfazione del Presidente Gian Vittorio. Finite le gare la gente inizia a lasciare lo stadio e ora si odono solo i cori dei contradaioli del Duomo che portano il Palio nella loro contrada. Alcuni camper sono già partiti e altri si stanno preparando, ma molti trascorreranno la notte e lasceranno Feltre all’indomani e noi con loro, ma non per tornare a casa ma per iniziare una nuova avventura. La sorpresa la sveleremo nel prossimo diario …..

_MG_6240 (Small)

Francesca e Gastone

link dei precedenti  raduni  del Camper Club Feltrino in occasione del Palio di Feltre:

Un fine settimana a Feltre per il palio

dettagliato diario con la successione della festa e gare del Palio 2011 e visita guidata alla birreria Pedavena e al caseificio Latte Busche

Raduno del camper club feltrino e primiero

con visita guidata al museo etnografico di Cesiomaggiore e visita al Santuario dei Santi Vittore e Corona

 

note:

Area sosta Feltre
Via A. Gaggia, zona Piazzale Pra del Vescovo nei pressi del Palaghiaccio – 32032 Feltre (BL)
Coordinate GPS: 46.02001,11.90756 / coord.: N.46°1′ 11.9” E.11°32′ 28.7”

 

 
Comments