Bellinzona e i suoi castelli

Bellinzona e i suoi castelli
I vicoli e le piazze, i loggiati, i cortili e le vecchie case, ma soprattutto le mura e i tre imponenti castelli che raccontano secoli di storia scritta da romani e longobardi, svizzeri e milanesi. Accanto a questo ricco patrimonio storico si integrano in perfetta simbiosi le moderne realizzazioni di architettura della celebre scuola ticinese che creano un ponte tra passato, presente e futuro.
Questa è Bellinzona, città da percorrere a piedi, per assaporare in pieno il connubio tra storia e attualità.
Noi la visitiamo di sabato mattina, giorno di mercato, ed è viva e colorata.

I castelli
La configurazione della città, che ha le sue lontane origini in un nucleo preistorico sulla collina di Castelgrande, si deve sostanzialmente all’intensa e complessa attività edilizia promossa dai duchi di Milano nel quattrocento. Rimonta a quell’epoca la costruzione di un possente impianto difensivo che sbarrava la valle del Ticino in tutta la sua larghezza per arrestare l’avanzata dei confederati svizzeri.
I castelli di Bellinzona si annoverano fra le più mirabili testimonianze dell’architettura fortificata medievale dell’arco alpino. Il Castelgrande, il Castello di Montebello, il Castello di Sasso Corbaro, perfettamente conservati e dichiarati nel 2000 patrimonio dell’umanità, con le loro mura merlate, le torri e le porte, ci portano indietro nel tempo.
bellinzona4
A dominare il centro storico, Castelgrande, che si raggiunge con qualche rampa di scale o più comodamente in ascensore.
Da qui si gode una bellissima vista sulla Valle del Ticino, dominata dalla Cima dell’Uomo, Marmontana e Pizzo Paglia. Da ammirare La Torre Bianca e la Torre Nera, i bellissimi prati e la cinta muraria che si può percorrere a piedi.
 bellinzona6
Per visitare gli altri due castelli, Montebello e Sasso Corbaro, avete due alternative. Una bella camminata, ma dovete mettere in conto qualche salita, oppure il trenino Artù, il trenino turistico che circola tutti i giorni della settimana dal 19 marzo al 31 ottobre, con partenza da Piazza Collegiata.
Trenino Artù
Molto comodo il Bellinzona Pass , un biglietto cumulativo che permette l’accesso ai tre castelli e alle mostre permanenti e temporanee.
bellinzona5
Ma non è finita qui, passeggiare per il centro storico con il naso in su vi darà molte soddisfazioni…ci sono molti altri edifici di grande valore architettonico, come la Collegiata dall’imponente facciata, ricca di preziose tarsie marmoree ed opere d’arte, e le chiese di S. Maria delle Grazie, S. Biagio e S. Paolo, ma anche le ricche dimore patrizie situate lungo le strette contrade.
Per informazioni e orari di apertura dei castelli
Bellinzona Turismo
Sosta Camper
Area sosta camper comunale
 
Comments