Da Diamante: diretta di una vacanza

L’esperimento può dirsi riuscito, grazie a Facebook e all’indomita Maria Grazia, abbiamo fatto la nostra prima esperienza di diario di viaggio in diretta…molto seguita da tutti i fan della pagina di DeR&d il club dei camperturisti, l’avventura di Grazia in Calabria, nella splendida Diamante, meta molto amata dalla famiglia Semprini-Ferraresi (cani e gatti inclusi). E così fin dalla partenza, la nostra affezionata collaboratrice ci ha raccontato sensazioni ed emozioni del viaggio, l’arrivo e i primi giorni di relax, la spesa al mercato per i pranzi e le cene in riva al mare con gli amici di sempre, i giri con lo scooter alla scoperta dei paesi vicini che tanto hanno da offrire ad un visitatore curioso e attento. Insomma una bella vacanza, in pieno spirito camperturistico.

Perché il camperturista non ha età, sesso, nazionalità o fede, è semplicemente una persona curiosa del mondo che lo circonda…

Ecco il diario completo…

Visualizzazione ingrandita della mappa

In viaggio

4 maggio 2011: finalmente la casa è sistemata !!..carichiamo la macchina con le ultime cose + importanti: SmillaMartina (le mie due cagnone) e Lulù la gatta e ci dirigiamo verso il rimessaggio dove abbiamo il camper e lì facciamo un altro trascloco. Sistemo il tutto ognuna prende il suo posto di partenza e finalmente si parte per Diamante !! Percorriamo la via Maggio e l’omonimo passo altitudine 1050 metri strada alquanto tortuosa ma il panorama dei boschi con i colori della primavera è impagabile, ci dirigiamo poi verso Arezzo dove prenderemo l’A1  e usciamo a Orvieto dove passeremo la notte nell’AA per ripartire domattina. Inutile descrivere la bellezza di questa località umbra!

Non andiamo su in paese ma con i cani facciamo un giro in un parco vicino all’area che vista la giornata primaverile è pieno di gente: chi passeggia….chi corre per la prova costume …chi pesca e chi come noi porta il cane a passeggio. Dopo una bella passeggiata torniamo al camper ed è ora di cena per tutti: croccantini per le cagnone, poca scatoletta per il gatto e per noi carpaccio cotto e erbe cotte senza farci mancare un buon bicchiere di vino..per mio marito anche il dolcetto abituale .Poi relax completo….cosa c’è di più bello di una serata in camper? ….Massimo che guarda il suo programma preferito, io con il mio PC e quindi con voi amici di Facebook con il gatto in braccio e le cagnone che sono cadute in un sonno profondo ?

Finalmente a Diamante

Partenza da Orvieto verso le 10 dopo che le cagnone hanno fatto la loro passeggiata.. ci infiliamo in autostrada e via verso il mare! Giornata splendida e calda, traffico normale, lasciamo l’Umbria con i suo borghi arroccati sui monti e percorriamo il Lazio (anche qua il panorama non è da meno) è bella la Campania ma i pochi stupendi chilometri della Basilicata che si affaccia sul Tirreno con una natura incontaminata…Intravediamo l’Angelo che domina la stupenda Maratea dall’alto,  poi ecco la Calabria: l’isolotto di Dino ci dice che siamo a Praia Mare e finalmente l’isola di Cirella, il nostro isolotto che avremo sempre davanti per la nostra vacanza al mare! Arriviamo all’AA e ci sono pochissimi camper visto la stagione, sono amici che ben conosciamo e con loro c’è Renato, il proprietario dell’area. Festeggiamo con un aperitivo improvvisato il nostro arrivo. Parcheggiamo il camper di fronte al mare, perché qui non ci sono recinzioni quindi praticamente siamo in spiaggia e possiamo lasciare liberi i cani (approfittando anche del fatto che c’è poca gente). Portiamo fuori dal garage lo scooter e sistemiamo il tavolo fuori perché abbiamo tutte le intenzioni di stare all’aperto il più possibile,  per una vacanza in totale relax!!!

 

Totale relax

Al risveglio la prima cosa è guardare il mare il cui suono mi ha accompagnato per tutta la notte ..giornata stupenda e guardando l’orologio mi accorgo che sono quasi le 10 !!!!Tranquilla mi alzo faccio colazione sul mare ..accendo il PC per un saluto rapido agli amici di Facebook e poi sistemo un po’ il camper …sbatto i tappeti …il garage diventa il regno del gatto…lavo i piatti della cena  …aiuto Massimo a dare una pulita esterna e poi passeggiata in spiaggia con i cagnoni. Torno …preparo il pranzo che cucino fuori perché ho un fornello elettrico e mangiamo  all’aperto, con una giornata così chiudersi nel camper sarebbe un’eresia! Poi completo relax……un pisolino al sole….due chiacchiere con gli amici …..un libro….alle 17 ricorro a tutte le mie energie e abbandono la mia brandina! Doccia…un salto con lo scooter al supermercato e poi si ritorna x l’aperitivo quando il sole tramonta qua è veramente uno spettacolo bellissimo!…che vitaccia!!

 

 

Al mercato

Dopo 4 giorni stupendi stamattina al risveglio ho sentito il rumore della pioggia sul camper ..bellissimo mi sono girata dall’altra parte e visto che anche le cagnone la pensavano come me, ci siamo alzati alle 10. Questi giorni sono volati: sabato mattina l’ho trascorsa fra le bancarelle del mercato soprattutto fra quelle dei contadini che portano i loro prodotti. Ho comprato 3 kg di piselli per 5 euro che ho sgranato e congelato. Buonissimi, prima della partenza ne farò una bella scorta che mi durerà per l’inverno prossimo: mi piace averli per quando farò il minestrone o da aggiungere al ragù di carne. Per esempio stasera faccio le uova con piselli una pietanza molto semplice ma per me buonissima. Non ho resistito davanti alle bancarelle dei fiori e ho comperato una piantina di peperoncini già bella carica, poi una pianta fiorita da tenere sul tavolino fuori e una pianta di basilico. Poi prodotti locali: pomodori secchi per cui tutti vanno matti, capperi, arance, cipolla di Tropea da friggere, patate della Sila ..insomma ho fatto un bel carico!! Alla sera in pizzeria con gli amici. Qui una pizza e una birra nei bei locali del lungomare va dagli 8 ai 13 euro. Alle 23 passeggiata sul lungomare,  sempre affollato di gente, da qui si gode un magnifico panorama sia di giorno che di sera!!

Il pranzo della domenica

Domenica ho avuto amici a pranzo: naturalmente tavola sul mare e anche se sono in camper mi piace apparecchiare bene: una tovaglia molto colorata e, visto che non sono troppo amante delle stoviglie usa e getta (le uso solo nella necessità) ma se ci sono i servizi preferisco lavare i piatti che non sono cose di lusso, ma comprate nelle bancarelle che però danno una nota di colore. Per adeguarmi alla regione che mi ospita preparo tanti antipasti (nei ristoranti calabresi sono il punto forte) olive schiacciate e condite comprate al mercato, pomodori secchi alla mia maniera (anche se in verità sono pugliesi) prosciutto e melone (internazionale) patate cotte con i peperoni-cipolla di Tropea fritta-formaggio con la fava-salame al peperoncino e bruschette con pomodoro fresco (per gli antipasti avrò speso circa 10 euro, 1 euro per il melone che era squisito) a cui ho fatto seguire un primo e poi l’immancabile dolce e, per finire, vista la stagione, non potevano mancare le fragole con panna!!! Dopo l’abbondante pranzo ci siamo rilassati sulle brandine dove siamo rimasti sino a tardi visto il caldo….mi attendeva la cucina da sistemare ma era stata una piacevolissima giornata in compagnia di amici e quindi la cosa non mi pesava…

 

 

Amici vecchi e nuovi

I giorni fuggono veloci e pur essendo giornate di totale relax come sempre per me dovrebbero avere 48 ore. Sono venuti a trovarmi da Taranto amici camperisti di Facebook e abbiamo trascorso insieme la giornata per ripagarli dei tanti km percorsi solo per il piacere di stare insieme qualche ora. Ho cucinato per loro i bomboloni che Cataldo e Palma pare abbiano gradito molto. Non è così difficile cucinare in camper anzi visto che sono provvista di un fornello elettrico esterno è proprio un divertimento: farlo all’aria aperta in costume da bagno è proprio divertente così intanto che cucino mi abbronzo anche.

All’indomani visto che nel mio gruppo CAMPER CAMPER e ancora CAMPER sono iscritti diversi amici che hanno strutture ricettive per camper nei paesi vicini, con lo scooter andiamo a fargli visita: è stato un piacere conoscere il giovane gestore dell’Internazionale Camping Cirella è proprio alle porte dell’omonimo paese, una grande struttura in cui fervono i lavori per la costruzione di una piscina, anche questo campeggio è situato sul mare. Sempre a Cirella l’ AA Alexander direttamente sul mare, molto tranquilla a due passi dal paese, aperta tutto l’anno frequentata molto anche da stranieri.

Scrivo queste poche righe nell’attesa di andare a bere il solito aperitivo  davanti allo spettacolo quotidiano del tramonto sempre uguale e sempre diverso nei colori e nelle sue sfumature e l’attenzione mi cade su questa frase riportata sul diario di bordo del camperturista di DeR&d su cui sto scrivendo:

SIAMO GENTE CHE SI ENTUSIASMA AD OSSERVARE DAL FINESTRINO IL MONDE CHE CI SCORRE ACCANTO. SENZA CORRERE DA NESSUNA PARTE. PER SOSTARE OVUNQUE CI SIA UNA CURIOSITA’ DA SODDISFARE. SIAMO CAMPERTURISTI.

Bellissima perché coglie in poche righe la vera essenza del camperista o, come ci piace dire, del camperturista.

In giro con lo scooter

Oramai siamo alla fine della vacanza. Visto che per alcuni giorni abbiamo avuto tempo nuvoloso ne abbiamo approfittato per visitare con lo scooter insieme agli amici Angela e Renzo gli antichi paesi calabresi. E così che abbiamo visto il centro storico di Scalea (abbiamo anche capito da dove proviene il nome infatti per arrivare al castello che è proprio alla sommità del paese si arriva tramite una grande scalinata oppure tramite un’infinità di scalini che formano tanti viottoli). Maierà e Grisolia sono due paesi dell’interno molto belli che si guardano dall’alto di due montagne separate da una grande gola. Orsomarso il cui nome deriva dalla forma con cui si espande su un’altura. I resti di Cirella vecchia bombardata da Napoleone si vedono anche passando dalla statale che la dividono dalla nuova cittadina turistica proprio dirimpetto all’omonimo isolotto. Ancora Belvedere Marittimo …Buonvicino…..Sangineto. Tutti questi antichi paesi conservano le testimonianze del tempo che passato sono molto ben conservati dagli abitanti, molto puliti e con tanti fiori ai balconi nei giardini e nelle strette viuzze che li attraversano, sono persone molto disponibili a scambiare quattro chiacchiere e che facilmente ti invitano nelle loro case per un caffè. Abbiamo avuto poi ancora belle giornate in cui abbiamo consolidato l’abbronzatura e molto eroicamente (visto la temperatura dell’acqua) abbiamo fatto anche qualche nuotata. Visto che al ritorno mi aspettano 4 mesi di intenso lavoro senza giorni di pausa (il camper verrà messo a riposo sino alla fine di settembre) cerco di imprimermi bene nella mente le immagini di questo mare limpido dai colori del Diamante che hanno accompagnato la mia vacanza, il rumore del mare con cui mi sono addormentata alla sera, i pranzi all’aperto, gli aperitivi ammirando il tramonto, le risate con gli amici e le belle mangiate insieme. Il camper è pronto per riprendere la via del ritorno: Smilla e Martina, le 2 cagnone, hanno preso la loro posizione di viaggio come pure la gatta Lulù che ha continuato per tutto il periodo della vacanza a portarmi lucertole nel camper ….salutiamo gli amici ….saluto il mare e l’isolotto …arrivederci ad ottobre!!

Istantanee di una vacanza…

[nggallery id=87]

 

 
Comments