Quelli di Fiorano Modenese

Quelli di Fiorano Modenese

Il camper Club Fiorano ha organizzato quest’anno un raduno con i fiocchi, ecco alcune riflessioni sull’incontro passato e progetti per il prossimo futuro…

È appena finito il nostro raduno e la mente corre veloce. Come sarà quello del prossimo anno? Come lo chiameremo? Magari…:( raduno camper città di Fiorano” il bel sito”). Eh si, perché ai tempi del gran ducato di Modena questa ridente ed operosa cittadina era meta di vacanze da parte dei nobili Modenesi che durante la calura estiva vi passavano le proprie villeggiature. Di quel periodo sono rimaste molte testimonianze a partire da, facoltose ville e da un austero castello, oltre ad una splendida “ basilica minore dedicata alla VERGINE MARIA” collocata sulla sommità del colle a protezione di tutto il paese. Il nostro territorio dunque può offrire diverse opportunità a chi viene da fuori. E’ dunque solo questo il segreto del successo di questo raduno e degli altri due che lo hanno preceduto?


Penso che, senza l’impegno e la volontà della nostra associazione di camperisti, assieme alla rete dei club nazionali , non avremmo mai raggiunto l’obiettivo. Ora guardando i camper che sfilano via davanti a noi , ognuno verso la propria casa, respiriamo soddisfatti del buon lavoro svolto, certi che ognuno di quei viandanti porterà con se un ricordo di Fiorano e delle sue genti sicuramente bello.
Davanti al parcheggio ormai vuoto non rimane che il ricordo di quei trenta equipaggi , dei momenti di incontro e delle varie fasi dello svolgimento della manifestazione.
A mente fredda e con la stanchezza che ormai mi attanaglia ripercorro ogni momento della fase operativa, qualche sbavatura, come il disguido con la mancata presenza di un responsabile al circolo dei pittori Fioranesi, che avrebbe illustrato meglio, alla folta comitiva, il senso della bellissima mostra di quadri.
Bene la visita all’azienda enogastronomica del sig. Chiletti, graditi gli assaggi e notevoli gli acquisti. Forte è stata la curiosità per la spiegazione del processo produttivo dell’aceto balsamico di Modena.
Il ritorno al parcheggio sotto il sole cocente, la visione dei camper ben disposti con in prima fila un esemplare unico costruito artigianalmente su ex un furgone delle poste italiane (un OM Tigrotto del 1969) mi rende euforico, ma il raduno prosegue siamo solo all’inizio. Il tempo di un frugale pasto che già la corriera è ferma nel parcheggio in attesa degli ospiti da condurre nei luoghi previsti per la visita pomeridiana.
Prima tappa il castello di Spezzano, frazione di Fiorano, nella sala delle vedute (decorata con affreschi di autore anonimo rappresentanti tutti i comuni del territorio) viene presentato, a cura del comune, il progetto della nuova area di sosta pronta entro l’anno corrente. Di seguito visita al resto del castello con mostra della ceramica permanente, la torre con le prigioni e l’acetaia comunale. la gente mostra apprezzamento per il luogo e per la preparazione delle guide. Dopo la storia, ora un po’ di natura, che la riserva delle salse di Nirano (altra frazione) ci offre dopo un breve percorso; uno spettacolo insolito quello che ci troviamo davanti con alcune decine di vulcanetti che sputano dalle viscere della terra, acqua salata assieme a bolle di gas miste a fango. Ma quanto è bello il museo dei fossili con la storia della formazione del territorio, sito proprio sulla sommità della collinetta prominente le salse! Mentre tutta la comitiva si appresta a fare visita alla tomba dell’eroe rinascimentale Ciro Menotti, un gruppo di volontari del nostro club si appresta a preparare la cena e la sala che ci ospiterà per la sera dove potremo recuperare l’energie perse nella intensa giornata. A notte fonda dopo una succulenta ed allegra cena, tutti a nanna.
Domenica mattina dopo un piccolo rinfresco è l’ora della partenza verso il museo della Ferrari a Maranello, dopo di che il raduno si scioglierà. In piedi davanti all’uscita vedo sfilare via, ad uno ad uno, tutti i camper. Per me è il momento dell’arrivederci al prossimo raduno.
Cannoni Franco componente direttivo camper club Fiorano

 

Il Camper Club Fiorano ModeneseCamper Club Orsa Maggiore si sono uniti per ricordare insieme il 150°Anniversario dell’Unita’ d’Italia in un raduno che si svolgera’ dal 2 al 4 settembre 2011.
In questo raduno scoprirete gioielli del territorio Modenese dalla storia di castelli alla quella di Patrioti del Risorgimento come Ciro Menotti .. alla cucina , dal paesaggio naturale e dai segreti delle Salse di Nirano e dulcis in fundo la MITICA FERRARi di Maranello e Fiorano che quest’anno ha dedicato la monoposto di Formula 1 la “150” in onore del 150° anniversario dell’Unita’ d’Italia.

 
Comments