La fiera di Silvi Marina

La fiera di Silvi Marina

Un ottimistico pensiero ci ha portati a Silvi Marina (TE): la speranza di trovare qualcosa di nuovo rispetto alle altre fiere a cui abbiamo partecipato, la festa del camperista annessa alla manifestazione ci aveva molto attirato, convinti che fosse un’occasione divertente per coniugare lavoro e spasso. Purtroppo non è stato così…all’ultimo minuto la festa è stata annullata causa incomprensioni con l’amministrazione comunale. Un vero peccato per le persone arrivate da gran parte del centro Italia, per assistere ad una  manifestazione che si presenta come un unicum in questa zona.

[nggallery id=67]
L’invito da parte di Franco Calcagni della Confedercampeggio era stato così caloroso, che non abbiamo saputo rinunciare e devo dire che comunque conoscere lui e la moglie oltre agli altri camperturisti che abbiamo incontrato qui in fiera, sono valsi i 1000 km tra andata e ritorno, che ci siamo fatti a questo giro. Lo spettacolo del Gran Sasso la mattina poi è un’emozione indescrivibile.

[nggallery id=68]
Sulla fiera in sé non c’è molto da dire…ormai noi camperturisti siamo abituati a vedere sempre le stesse cose. Non mancano i camper ovviamente, ma ormai è dura parlare di novità.  La prova di pazienza di Overclass allestimenti, l’Ape Brunetta è un’opera di tecnologia miniaturizzata che ha attirato l’attenzione di tutti,  soprattutto per il suo aspetto da minialcova ambulante, very glamourous.

[nggallery id=69]

Ci é piaciuto il Mc Louis innovativo sia negli interni che nel prezzo (56.000 euro). Tutti ormai puntano molto sulla comodità del lettone centrale in coda, che dá al camper l’aspetto di una suite…

[nggallery id=70]

Curiosi gli accessori del mercatino, soprattutto il panno tedesco asciuga e pulisci tutto in fibra naturale, o le forbici multilama per sminuzzare qualsiasi cosa con una semplice sforbiciata. Abbiamo assaggiato il viagra abruzzese sperando nei suoi benefici effetti, senza esagerare perche abbiamo un basculante e un bimbo in coda, e gustato l’ottima cucina del self service, a prezzi veramente abbordabili.

[nggallery id=71]
Insomma, ottima accoglienza, nonostante la scarsa affluenza. Niente ingorghi davanti all’ingresso…forse 5 euro di biglietto sono sembrati tanti per visitare un unico padiglione e in molti hanno preferito approfittare dello splendido weekend di sole per migrare verso il mare, che si trova a due passi. La fiera comunque è solo alla seconda edizione, quindi bisogna darle tempo…certo le intenzioni degli organizzatori sono le migliori e a quanto pare anche l’impegno, ma mancano, come in gran parte d’Italia, i presupposti per l’accoglienza dei camperturisti…e questo è un vero peccato, che non invoglia sicuramente chi si avvicina al mondo del camper per la prima volta. Per la prossima edizione suggeriamo agli organizzatori di noleggiare un camper all’amministrazione comunale di Silvi Marina, magari con qualche barattolino di viagra abruzzese a bordo, giusto per vedere se si convincono che “camper è bello”!

 
Comments