I “volenterosi” di Casalecchio

I “volenterosi” di Casalecchio

La passione per il camper non ha età! Lo confermano i camperturisti del Camper Club Orsa Maggiore di Casalecchio di Reno, tutti abbondantemente sopra gli “anta”. Li abbiamo incontrati a Colle di Compito durante il tuor Borghi di Camelie in Lucchesia, un appuntamento ricorrente per il club che viene qui tutti gli anni ormai da oltre cinque anni. Ad ospitarli nel parcheggio della sua azienda il simpatico signor Di Girolamo, che quest’anno ha ricevuto un meritato premio all’ospitalità. Anzi stavolta ha fornito anche un ricovero di fortuna per non mandare all’aria la bruschettata, che sarebbe saltata causa diluvio universale.

Ma chi sono questi “Camperisti Volenterosi” che organizzano almeno un raduno al mese e grandi viaggi in tutta Europa? Semplicemente un bel gruppo con la passione per il turismo in camper, come ci racconta Giovanni Barbieri, il nostro contatto, che si occupa principalmente dell’organizzazione dei raduni in italia e dei contatti con la stampa. Ma non è tutto: ci sono i gemellaggi con altri camper club in Francia e in Inghilterra che portano ogni anno ad uno scambio di viaggi molto interessanti. Quest’anno sarà la volta del Tour della Bretagna insieme all’A3C Atlantique Camping Car Club.

Il nome volenterosi comunque non è casuale: – La solidarietà è alla base del nostro statuto – ci racconta Lorena Federici, vicepresidente del Club – abbiamo partecipato alle iniziative di Arance di Natale fino al 2004 e con il ricavato dei nostri raduni sosteniamo diverse iniziative, volte a salvaguardare il turismo in camper, ma anche situazioni di bisogno che reclamano attenzione. Ci impegniamo anche a convincere le pubbliche amministrazioni che  il turista in camper porta sempre qualcosa di positivo arrivando sul territorio: vuole conoscere le abitudini del luogo, i sapori, quindi acquista, frequenta locali e porta a casa informazioni e sensazioni su quanto visto e assaporato da diffondere, così che qualcun’altro possa vivere le sue stesse piacevoli esperienze.

Dopo una lunga chiacchierata davanti ad un buon caffè, il presidente arriva al sodo e ci chiede che tipo di rapporto vogliamo instaurare con i camper club come rivista. Insomma ha paura che vogliamo battere cassa…Ora non è che noi siamo più bravi degli altri, ma semplicemente ci poniamo obiettivi diversi. I gruppi di camperturisti e quindi anche i club sono la linfa vitale della nostra rivista, ne sono la principale fonte di informazione. Quindi sarebbe assurdo che pagassero perché si parlasse di loro. La nostra rivista si nutre delle esperienze dei camperturisti e le divulga dando voce a quel tam tam naturale, a quella condivisione di informazioni che è alla base di qualsiasi gruppo unito dalle stesse passioni.

Quindi, a tutti i camper club: udite udite. Qui nessuno vi chiederà denaro in cambio di visibilità. Qui la comunicazione è gratuita e aperta a tutti.

Se vi piace DeR&d la rivista del camperturista, sottoscrivete l’abbonamento per ricevere la copia stampata direttamente in sede e se qualcuno è interessato all’acquisto di prodotti dal nostro DeR&d Shop, ricordatevi che tutti insieme potete costituire un gruppo di acquisto ed avere diritto a sconti molto interessanti.

[nggallery id=65]

 
Comments