Carburante sporco: motore kappaò

Carburante sporco: motore kappaò

Siete appena partiti per le ferie o per il week-end con il vostro bel camper nuovo e all’improvviso il mezzo si ferma e il motore non dà più segni di vita. È normale che vi sentiate particolarmente sfigati da avere la certezza, per la legge di Murphy, di essere l’incarnazione del “murphologico”.

La Legge di Murphy

Ma a quello che ti è successo c’è una spiegazione…DeRed è anche questo: tutto quello che gli altri non ti dicono.

Guardate la foto. Sembra un cappuccino venuto male, invece è la prova di quello che può creare notevoli danni al vostro camper con motore common rail di ultima generazione. Semplicemente gasolio sporco.

Date un’occhiata qui se non ci credete…

Quattroruote

Se il filtro non riesce a bloccare le microparticelle di sporco i danni sono notevoli per i nuovi motori diesel, idem se ci sono particelle di acqua, mentre nei vecchi motori diesel non common rail, bastava un po’ di pulizia e si ripartiva.

Purtroppo fare rifornimento di gasolio sporco o con acqua è più facile di quanto si pensi , magari perché per motivi strani viene pescato il fondo delle cisterne o magari non vengono pulite spesso e i sedimenti salgono fino al pescaggio delle pompe o peggio ancora qualche furbetto (ci auguriamo che non ci siano) abbassa il pescaggio nei giorni di grande affollamento prima degli scioperi, per vendere tutto il gasolio della cisterna.

È importante sapere che i distributori sono assicurati per tali danni ma è ancora più importante sapere che bisogna portare la giusta documentazione dell’officina che esegue la riparazione a tale danno, per provare che il gasolio era sporco.

Sappiate che la riparazione consiste nella sostituzione degli iniettori, delle pompe e del lavaggio completo delle tubazioni, collettori e serbatoio e auguratevi che sia stato fatto bene e non dal ragazzino di bottega che alla tenera età di circa 35 anni ascolta ancora Marilyn Manson sull’ipod mentre lavora con il cicchino in bocca e pensa per lo più a che stivali abbinare alla maglietta con i teschi comprata all’ultimo raduno di Harley, che ovviamente (grazie al congruo numero di tatuaggi) si reputa un buon meccanico, a cui non si può contestare nulla.

Non che io non sopporti Marilyn Manson, (diciamo che il dottore mi ha consigliato di non ascoltarlo per più di 4 secondi e non prima di aver ingurgitato un Moment) e nemmeno ho un risentimento per i raduni di Harley, o nei confronti di chi fuma mentre snazzica intorno ai motori, figuriamoci !… Non ce l’ho con nessuno, tantomeno con quelli che la mattina si mettono la tutina pulita da meccanico grigia con le strisce rosse con la scritta Racing davanti e dietro e sulla tasca lo stemma Ferrari appiccicato col ferro da stiro e disputano dalla mattina alla sera se la Lamborghini va più forte della Ferrari o se il Ferrari ha più bollicine dello Chardonnay, quando hanno aperto sempre e solo cofani di Punto e bevuto tanta Coca Cola.

La cosa veramente triste è sapere che esistono filtri in grado di prevenire tali danni, che però non vengono mai montati. La cosa buona invece è sapere che sono situazioni per fortuna non molto frequenti se paragonate ai rifornimenti eseguiti giornalmente, direi veramente dei colpi di sfortuna.

Ma perché nei nuovi motori common rail e multijet  i danni sono così gravi?

Ecco qualche approfondimento:

Common rail

httpv://www.youtube.com/watch?v=FwNwbKGnWEg&feature=related

Per chi mastica un po’ di inglese qui si capisce molto bene il funzionamento del multi-iniezione

httpv://www.youtube.com/watch?v=d_LahS5T3DM&NR=1

Qui la pompa ad alta pressione che in un motore common rail fa raggiungere al gasolio una pressione incredibile di quasi 1500 bar rispetto ai 200/300 di un vecchio motore

httpv://www.youtube.com/watch?v=t4lMJ4lqRuo&NR=1&feature=fvwp

Lascio a voi le dovute conclusioni…

 
Comments