Basilea Tour: pronti, via!

Basilea Tour: pronti, via!

Quando siamo saliti sulla Vecchia Signora direzione Basilea (CH), abbiamo avuto subito l’impressione di partire verso un’avventura piena di imprevisti. Tutta un’altra cosa rispetto ai nostri itinerari su richiesta, quando a guidarti è una persona del posto. Allora ti puoi rilassare e pensare solo a goderti il soggiorno….ma quando ti trovi solo in una città straniera senza conoscere una parola di tedesco…per di più. Per fortuna i post dei nostri fan su Facebook ci hanno dato lo sprint per affrontare il viaggio, oltre a darci delle dritte utilissime.

Il viaggio di andata è stato tranquillo fino all’arrivo in città. Tre soste, una a Parma per dormire qualche ora, una all’area di servizio di San Zenone nei pressi di Milano, dotata di uno scarico di nuova generazione, molto ben attrezzata anche per il carico, e una all’area di servizio  del San Gottardo per un pranzo veloce in camper e una passeggiata sul fiume.

Ma arrivati a Basilea siamo andati nel panico totale. Non trovando aree di sosta nelle vicinanze del centro avevamo optato per il parcheggio di un centro commerciale, senza considerare il fatto che in centro i parcheggi sono tutti coperti, quindi inaccessibili alla nostra Vecchia Signora. Il nostro peregrinare ci ha portato oltre confine a Weil am Rhein, dove abbiamo trovato finalmente posto nei pressi del centro commerciale Rhein Centre. Un po’ di spesa per cenare in camper  e poi siamo ripartiti alla ricerca del parcheggio dove ci eravamo fermati tre anni fa, molto vicino sia al centro che alla fiera, entrambi da raggiungere con i mezzi pubblici. Se c’è una cosa fantastica a Basilea, e dovrei dire una delle tante…sono proprio i mezzi pubblici, una certezza, su cui puoi sempre contare. Memori del viaggio compiuto tre anni fa, abbiamo trovato il solito parcheggio, distante solo tre fermate di tram dalla zona fiera. Una corsa 1,60 €. Che c’è di più semplice? Non mancano anche i biglietti famiglia e quelli cumulativi per più corse…e non fatevi prendere dalla tentazione di fare i ” portoghesi”  un popolo così bene organizzato merita rispetto..insomma dopo aver trovato un posto dove fermarsi in Eglisestrasse, zona residenziale tranquilla, eravamo pronti per iniziare il nostro Basilea Tour.

[nggallery id=72]

Taccuino del viaggio di andata

Partenza il 25 marzo alle ore 23.

Prima sosta nei pressi di Parma alle ore 3. Sveglia alle 6,30.

Sosta nei pressi di Milano all’area servizio di San Zenone per scarico e rifornimento. 65 euro di gasolio – (46,8 litri). (Il gasolio è a 1,389 euro al litro). Il nostro contachilometri segna 208008 km

Dalla partenza a Milano abbiamo percorso 350 km, ad una media di 100 km/h il camper ha consumato 9,62 km con un litro. Tutto grazie al motore nuovo e all’ottima aerodinamica della mitica Vecchia Signora, senza considerare che abbiamo avuto anche circa 3 ore e mezzo di riscaldamento attivo.

Costi autostradali in Italia: Altopascio- Milano 25 euro + 2,7 euro la circonvallazione di Milano+ 2 euro fino a Como = 29,7 euro totali

Il paradosso: l’autostrada in Svizzera ci è costata in tutto 32,50 euro per 10 ingressi in un anno. I mezzi sopra i 35 q.li non pagano la vignette come gli altri, ma possono acquistare o un solo ingresso a 25 euro o 10 a 32,50.

Arrivo a Basilea il 27 marzo alle ore 17.

Totale km percorsi nel viaggio di andata: 665 km

Leggi il prossimo articolo del Basilea Tour: Baselworld
 
Comments